martedì 19 settembre 2023

Vaticano
La Postilla della giornata: Perchè il Papa visita Marsiglia ma non la Francia?

(a cura Redazione "Il sismografo")
Il 22 e 23 settembre Papa Francesco visiterà la città di Marsiglia, diocesi della Francia, dove il cristianesimo arrivò già nel Primo secolo e quindi risale ai tempi apostolici. Il Papa però non vuole che si dica o si scriva che venerdì e sabato prossimo visiterà la Francia. Il Pontefice incontrerà il Primo Ministro della Francia, Élisabeth Borne, che lo accoglierà con gli Inni (della Francia del Vaticano), Onori militari delle Forze Armate francesi e Onori alla Bandiera francese. Il giorno dopo, sabato 23 settembre, il Presidente francese Emmanuel Macron accoglierà Papa Francesco. Si è detto che Macron avrebbe invitato il Papa ad una cena ma l'invito è stato rifiutato perché non rientra nella praxis. Allora Macron avrebbe deciso di non andare all'Aeroporto e farsi sostituire con la sua Primo Ministro.
Oggi il Vaticano ha pubblicato le statistiche ecclesiastiche solo della diocesi di Marsiglia - e non di tutte la chiese in Francia - perché non vuole che in questo suo 43.mo viaggio si parli di Francia.
I media vaticani sono tutti disciplinati in questa "linea mediatica": mai dire Francia!
Siccome le città del mondo, tranne tre o quattro eccezioni fra cui il Vaticano stesso che è città-stato, appartengono tutte ad uno Stato, allora viene da chiedere: allora a quale Stato appartiene Marsiglia? Oppure è una città sospesa che galleggia nell'aria, senza radici, senza appartenenza? I cittadini sono marsigliesi ma non francesi?
Perché è mal visto dire o scrivere che visiterà una importante città della Francia?
Qualcuno in queste ore ha parlato di testardaggine papale. Forse, ma tutto ciò appare come inspiegabile gigantesca confusione. Il mondo non si cambia con le parole: Marsiglia è la Francia fino a prova contraria.
Il libretto per uso giornalistico che utilizzano gli operatori del settore che accompagnano il Pontefice, elaborato dal Dicastero per le comunicazioni, spiega testualmente:
"INCONTRO con il PRESIDENTE della REPUBBLICA presso il Palais du Pharo
- Foto ufficiale
- Colloquio
- Presentazione della famiglia
- Scambio dei doni
Il Presidente della Repubblica francese, il Sig. Emmanuel Macron, nasce ad Amiens, nel dipartimento della Somme, nel 1977. Studia Filosofia e successivamente frequenta l’Ecole Nationale d’Administration (ENA) dove si laurea nel 2004. Prima di entrare nel settore bancario, lavora nell’Ispettorato Generale delle Finanze per quattro anni. Dedicatosi quindi alla politica, nel 2012 diventa Vice Segretario Generale della Presidenza della Repubblica. Nel luglio 2014 lascia l’incarico, e dall’agosto 2014 all’agosto 2016 diventa ministro dell’Economia, dell’Industria e degli Affari Digitali. Il 6 aprile 2016 lancia il movimento “En Marche!” e si candida alle elezioni presidenziali, che vince il 7 maggio 2017. Nel giugno 2022 viene rieletto, per un secondo mandato, con il 58,5% dei voti, Presidente della Repubblica francese. Il Sig. Macron è sposato con Brigitte Trogneux."

(Luis Badilla)