mercoledì 25 gennaio 2023

Vaticano
Il Papa nega di essere intervenuto per "assolvere" p. Rupnik dalla scomunica. E allora chi sarebbe stato? Babbo Natale? #rupnik

(messainlatino)
Restiamo senza parole.  In un'intervista a Nicole Winfield (di APnews - Associated Press, del 24 dicembre 2022 uscita però oggi 25.1.2023 delle 14:00) il Papa afferma una cosa incredibile: che egli non avrebbe saputo nulla nè degli abusi che p. Rupnik avrebbe commesso, nè del processo canonico (che lo vide condannato dalla Giustizia della S. Sede con sentenza ora in giudicato) nè tanto meno della scomunica latae sententiae confermata a p. Rupnik a maggio 2020 ma poi rimessa. Sul quest'ultima circostanza Francesco nega di essere intervenuto per farla rimettere, e ha negato ogni suo intervento o coinvolgimento in favore di p. Rupnik.  Proprio poche ora fa noi avevamo dato prova del decreto di condanna (maggio 2020) che, a seguito di denuncia protocollata col numero 685/2019, aveva confermato la scomunica latae sententiae (per assoluzione del complice de sexto) firmato dal Card. Ladaria e dal Segretario Aggiunto Mons. Di Noia. (...)