giovedì 22 settembre 2022

Russia
Comunicato del Ministero degli Esteri della Russia sull'incontro del Ministro Sergey Lavrov con il Segretario di Stato della Santa Sede, Cardinale P. Parolin

(a cura Redazione "Il sismografo")
  Il 22 settembre, a New York, a margine del dibattito politico generale della 77a sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, si è svolto un incontro tra il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Sergey Lavrov e il Segretario di Stato della Santa Sede, cardinale P. Parolin.
Durante il colloquio, il ministro ha spiegato le ragioni dell'attuale crisi nei rapporti tra Russia e Occidente, che è stata il risultato della "crociata" della Nato per distruggere la Russia e dividere il mondo. Le misure adottate dal nostro Paese sono volte a garantire indipendenza e sicurezza, nonché a contrastare le aspirazioni egemoniche degli Stati Uniti di controllare tutti i processi mondiali.
S.V. Lavrov ha spiegato che i prossimi referendum nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, nelle regioni di Zaporozhye e Kherson rispettano pienamente il diritto internazionale e sono la realizzazione dei legittimi diritti degli abitanti di questi territori all'autodeterminazione e all'organizzazione della vita secondo i propri tradizioni civili, culturali e religiose.
Le parti hanno preso atto dello sviluppo produttivo del dialogo russo-vaticano, anche ai livelli più alti e autorevoli, sia nell'ambito interstatale che interconfessionale.
Sono state inoltre toccate alcune questioni di attualità sulla cooperazione bilaterale e internazionale. (fonte)