mercoledì 10 agosto 2022

Italia
"L'abbiamo bendato e portato nella prigione del popolo": così il prete confessò Moro

(Marcello Altamura, Il Giornale)
Il brigatista pentito Michele Galati ha raccontato al giudice Guido Salvini come nella primavera del 1978 le Br portarono un prete per l'ultima confessione del leader dc​ -- Un sacerdote entrò nella ‘prigione del popolo’ per incontrare e confessare Aldo Moro durante i 55 giorni in cui fu prigioniero nel 1978 delle Brigate Rosse. Lo rivela il brigatista pentito Michele Galati durante una conversazione registrata con il giudice milanese Guido Salvini, che dopo aver indagato sulle stragi di Piazza Fontana e di Piazza Loggia, ha ricoperto l’incarico di consulente della Commissione parlamentare dedicata al rapimento e all’omicidio dello statista, organismo che ha cessato i suoi lavori nel 2018. (...)