giovedì 30 giugno 2022

Vaticano
Udienza alla Delegazione del Patriarcato Ecumenico in occasione della solennità dei SS. Pietro e Paolo. Discorso del Santo Padre

(Sala stampa della Santa Sede)
[Text: Italiano, English]

Questa mattina il Santo Padre Francesco ha ricevuto in udienza la Delegazione del Patriarcato Ecumenico in occasione della solennità dei SS. Pietro e Paolo e ha rivolto ai presenti il discorso che riportiamo di seguito:
Discorso del Santo Padre
Eminenza, cari fratelli!
vi do il benvenuto, grato per la vostra visita e per le cortesi parole che mi avete rivolto. Ieri avete partecipato alla festa dei santi Apostoli Pietro e Paolo: la vostra presenza alla Liturgia eucaristica è stata motivo di grande gioia per me e per tutti, perché ha manifestato visibilmente la vicinanza e la carità fraterna della Chiesa di Costantinopoli nei riguardi della Chiesa di Roma. Vi chiedo di portare il mio saluto e la mia gratitudine al caro Fratello Bartolomeo, Patriarca Ecumenico, e al Santo Sinodo, che vi hanno inviato qui tra noi.
Il tradizionale scambio di delegazioni tra le nostre Chiese in occasione delle rispettive feste patronali è un segno tangibile che il tempo della distanza e dell’indifferenza, durante il quale si pensava che le divisioni fossero un fatto irrimediabile, è stato superato. Oggi, ringraziando Dio, in obbedienza alla volontà del nostro Signore Gesù Cristo e con la guida dello Spirito Santo, le nostre Chiese portano avanti un fraterno e proficuo dialogo e sono impegnate in modo convinto e irreversibile nel cammino verso il ristabilimento della piena comunione. (...)