martedì 1 febbraio 2022

Canada
Papa Francesco incontrerà le delegazioni indigene del Canada durante la settimana del 28 marzo. Un'udienza finale con tutti i partecipanti avrà luogo il 1 aprile

(R.C., a cura Redazione "Il sismografo")
In un comunicato diramato oggi, la Conferenza episcopale canadese fa sapere che i vescovi canadesi, l’Assemblea delle Prime Nazioni, il Consiglio Nazionale Métis e l’Inuit Tapiriit Kanatami  annunciano le nuove date della visita  della delegazione a Roma per incontrare Papa Francesco, Il viaggio originariamente previsto per dicembre 2021, ora avrà luogo alla fine del mese di marzo 2022.
Alla luce della rapida diffusione della variante Omicron, sia in Canada che nel mondo, ricorda il comunicato, a dicembre è stata presa la prudente decisione di rinviare la visita  per l'incolumità di tutti i delegati, tenendo conto dell'incertezza sui viaggi e dell'instabilità della situazione.
Adesso, in stretta collaborazione con il Vaticano, sono state confermate le nuove date. È ora previsto che il Santo Padre incontrerà le varie delegazioni indigene durante la settimana del 28 marzo 2022. Un'udienza finale con tutti i partecipanti avrà luogo il 1° aprile 2022.
"La salute e la sicurezza di tutti i delegati rimane la nostra priorità", assicurano i vescovi. "Nelle settimane che precedono il viaggio, monitoreremo la situazione sanitaria e continueremo a impegnarci con delegati, funzionari della sanità pubblica e autorità governative e internazionali competenti, per poter viaggiare solo se riteniamo che sia sicuro farlo. Rimaniamo impegnati ad andare avanti sulla via della guarigione e della riconciliazione e attendiamo con impazienza l'opportunità per gli anziani indigeni, i custodi della conoscenza, i sopravvissuti delle scuole residenziali e i giovani di poter incontrare Papa Francesco".