martedì 30 novembre 2021

Italia
Il Dio della Bibbia ha una voce nuova. Intervista a Enzo Bianchi

(Sara Ricotta Voza, La Stampa - Il Blog di Enzo Bianchi)
Dieci anni di lavoro e quasi 4mila pagine per una (ri)traduzione della Scrittura rivolta ai cristiani di tutte le confessioni ma anche ai laici. Il monaco ed ex priore di Bose ha diretto l’impresa e si è dedicato al Cantico dei Cantici (e capirete perché Girolamo raccomandava di leggerlo dopo i 60 anni) --  Bianchi Enzo. C’è scritto così, cognome nome senza nessun nascondimento, al cancello della graziosa casettina con un pezzo d’orto e i gerani alle finestre in cui vive il fondatore e ex priore della comunità di Bose. Non è una cella ma tutto è piccolo in questo piano terra sulla precollina torinese che ha trovato in affitto da quando è in «esilio», come ha definito lui in un tweet settembrino questa nuova fase della vita. (...)