giovedì 28 ottobre 2021

Canada
Quella di Papa Francesco in Canada sarà la quarta visita papale dopo le tre di s. Giovanni Paolo II

(R. C. - a cura Redazioni "Il sismografo")
Con un comunicato piuttosto inatteso, ieri la Sala stampa vaticana ha dato conferma, in italiano e inglese, della Visita del Santo Padre Francesco in Canada. Il documento precisa testualmente che "la Conferenza Episcopale del Canada ha invitato il Santo Padre Francesco a compiere una visita apostolica in Canada, anche nel contesto del processo pastorale, in atto da tempo, di riconciliazione con i popoli indigeni. Sua Santità ha manifestato la sua disponibilità a recarsi nel Paese in una data che sarà fissata più avanti."
Ovviamente per ora non si conosce la data ma in linea di massima potrebbe essere nel 2022. È una decisione che dipende da diversi altri fattori. Ad ogni modo quando Francesco si recherà in Canada, con ogni probabilità, farà visita  a città del Canada anglofono e città del Canada francofono, la parte più cattolica del Paese seppure una realtà molto ridimensionata negli ultimi decenni.
Gli incontri in Vaticano dal 17 al 20 dicembre
Settimane fa i vescovi canadesi annunciarono che dal 17 al 20 dicembre Francesco terrà "incontri personali con ciascuno dei tre distinti gruppi di delegati, First Nations, Métis e Inuit" e alla fine un'udienza finale comune.
L'Avvenire, nel giugno scorso, nel suo servizio ricordava che «della delegazione faranno parte, infatti, anche rappresentanti dei nativi canadesi sopravvissuti delle Scuole residenziali, ovvero la rete di istituti formativi amministrati dalla Chiesa in cui venivano obbligatoriamente cresciuti, lontani dalle famiglie, i figli dei nativi.
Inoltre questa delegazione vedrà la partecipazione di "un gruppo diversificato di 'Anziani/Custodi della conoscenza, sopravvissuti alle scuole residenziali, e di giovani provenienti da tutto il Paese", i quali saranno accompagnati da "un piccolo gruppo di vescovi e di leader indigeni". Infine, i vescovi riaffermavano la loro "sincera speranza che questi prossimi incontri portino ad un futuro condiviso di pace e di armonia tra i popoli indigeni e la Chiesa cattolica in Canada". L'incontro annunciato assume un valore speciale, alla luce dei due recenti e tragici ritrovamenti di spoglie di numerosi alunni delle scuole residenziali. Il primo caso ha riguardato i resti di 215 studenti della "Kamloops Indian Residential School", attiva dalla fine dell'Ottocento alla fine degli anni Sessanta, mentre il secondo episodio è stato quello relativo a 715 tombe anonime ritrovare nei pressi della "Marieval Indian Residential School". Avvenimenti drammatici che hanno scatenato una bufera sulla Chiesa canadese e sui quali papa Francesco si è soffermato all'Angelus del 6 giugno, esprimendo tristezza e solidarietà per l'accaduto rimarcando: "Le autorità politiche e religiose del Canada continuino a collaborare con determinazione per fare luce su quella triste vicenda e impegnarsi umilmente in un cammino di riconciliazione e guarigione"».
Dopo Giovanni Paolo II, Papa Francesco sarà il secondo Pontefice a visitare questa nazione del nordamerica. Papa Wojtyla fece tre Visite:
1) 9 settembre - 21 settembre 1984 - Canada
Allocuzioni
2) 10 settembre - 21 settembre 1987 - Stati Uniti (incluse New Orleans e Detroit), Fort Simpson (Canada)
Allocuzioni
3) 23 luglio - 2 agosto 2002 - Canada (Giornata mondiale della gioventù 2002), Guatemala (inclusa Antigua Guatemala), Messico
Allocuzioni