martedì 28 settembre 2021

Italia
Verso il sinodo: bisogna “esporre la Chiesa alla libertà dello Spirito”. Intervista al teologo Andrea Grillo

(tuttavia)
All’inizio del documento preparatorio in vista del prossimo cammino sinodale – intitolato Per la Chiesa sinodale. Comunione. Partecipazione. Missione – i vescovi affermano che “la Chiesa di Dio è convocata in Sinodo”. Professore Grillo, a suo parere, cosa significa questa espressione per i credenti del XXI secolo?
L’espressione è tutt’altro che chiara e rischia di essere assunta come parte di un “linguaggio da iniziati” che smentisce proprio l’intenzione con cui avviene questa convocazione: ossia di esporre la Chiesa alla libertà dello Spirito. Questo mi pare l’intento fondamentale, che traduce, quasi 60 anni dopo, ciò che i “segni dei tempi” hanno significato per la stagione conciliare. Il fatto che la “sinodalità” sia assunta come forma, come stile e come struttura indica bene un elemento (...)