lunedì 3 maggio 2021

Italia
Il monito del cardinale Zuppi sul naufragio dei migranti a largo di Tripoli: "Omissione di soccorso, quei morti ci accusano"

(La Repubblica) Di fronte al dramma dei naufragi dei migranti nel Mediterraneo, "non fare nulla" oppure "accusare senza risolvere" diventa "colpevolezza". E quello che è successo il 23 aprile scorso a largo di Tripoliaè "di fatto" proprio questo. "Non si è risposto a un Sos. Quei poveri corpi sono una grande accusa per tutti di omissione di soccorso. Se non si salva, si uccide". Il cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, usa parole molto dure e nette nel messaggio inviato nei giorni scorsi (...)