martedì 6 aprile 2021

Iraq
Lettera di Papa Francesco al Presidente iracheno Barham Salih

(R.C., a cura Redazione "Il sismografo")
Oggi, martedì 6 aprile, il Presidente della Repubblica dell'Iraq, Barham Salih, ha ricevuto un messaggio scritto di Papa Francesco.
La Sala stampa della Presidenza della Repubblica ha informato in una dichiarazione alla Iraqi News Agency (INA), che "il Presidente della Repubblica, Barham Salih, ha ricevuto oggi nel Palazzo della Pace di Baghdad, il Nunzio apostolico in Iraq, Mitja Leskovar." Secondo quanto riportato dall'agenzia, "all'inizio dell'incontro, il Nunzio ha trasmesso i saluti di Sua Santità Papa Francesco al Presidente della Repubblica Salih. Al tempo stesso ha consegnato un messaggio scritto del Pontefice nel quale esprime la sua gratitudine al popolo iracheno e al governo per la calorosa accoglienza che ha ricevuto durante la sua visita in Iraq", dal 5 all'8 marzo scorso.
Secondo il comunicato, il Nunzio, mons. Leskovar, ha sottolineato che "l'Iraq, con la sua civiltà, storia e cultura, è in grado di svolgere un ruolo influente nelle questioni regionali e internazionali, rilevando che la sua diversità culturale, religiosa ed etnica sono elementi aggiuntivi della sua forza. Il diplomatico vaticano ha anche ribadito il sostegno della Sede Apostolica "all'Iraq e al suo popolo nel creare sicurezza, stabilità e pace ".
Da parte sua il Presidente Salih ha  ricambiato i saluti a Sua Santità il Papa, riferendosi all'importanza della sua visita in Iraq, che  - come si ricorda - includeva Baghdad, Najaf, Qaraqosh, Erbil e Mosul. Infine il governante iracheno ha sottolineato che "la visita del Papa ha rappresentato un profondo messaggio umanitario di solidarietà al popolo iracheno, che non vede l'ora di superare le difficoltà, consolidare la propria sicurezza e stabilità e rafforzare la convivenza tra tutte le suoi popoli e culture per  diffondere lo spirito di convivenza e pace nel Paese e in tutta la regione.