sabato 24 ottobre 2020

India
Respinta a libertà su cauzione per il gesuita, impegnato per i diritti dei tribali, incriminato di "sedizione"

(Agenzia Fides)
Un tribunale speciale della National Investigation Agency ha respinto ieri, 23 ottobre, la richiesta di libertà su cauzione per il gesuita padre Stanislaus Lourduswamy, (detto comunemente p. Stan Swamy) attivista per i diritti dei tribali arrestato per il suo presunto coinvolgimento con i ribelli maoisti e per in moti di violenza registratisi del 2018 nel Maharashtra. L'83enne religioso, sotto custodia giudiziaria, aveva chiesto la libertà su cauzione per motivi di salute. Ora è custodito nel reparto di quarantena del carcere di Taloja, nei pressi di Mumbai. (...)