martedì 14 gennaio 2020

(a cura Redazione "Il sismografo")
Dalla residenza del Papa emerito fonti anonime non smentite dicono: il libro scritto con il card. Sarah non è stato concordato con Benedetto XVI. Il card. Sarah risponde: il progetto e ogni passaggio sono stati approvati con lettere personali dell'emerito.
Il cardinale Robert Sarah nel suo Comunicato di oggi scrive:
- Il 5 settembre, dopo una visita al monastero della Mater Ecclesiae dove abita Benedetto XVI, scrissi al Papa emerito per chiedergli se fosse possibile comporre un testo sul sacerdozio cattolico, con particolare attenzione riguardo al celibato (...)
- Il 20 settembre, il Papa emerito mi ha ringraziato scrivendomi che lui, da parte sua, anche prima di ricevere la mia lettera, aveva iniziato a scrivere un testo su questo argomento, ma che la sua forza non gli permetteva più di scrivere un testo teologico. Tuttavia, la mia lettera lo aveva incoraggiato a riprendere questo lungo lavoro. (...)
- Il 12 ottobre, durante il Sinodo dei vescovi in ​​Amazzonia, il Papa emerito mi consegnò sotto riserbo un lungo testo, frutto del suo lavoro negli ultimi mesi. (...)
- Ho immediatamente proposto al Papa emerito la pubblicazione di un libro che sarebbe stato un immenso bene per la Chiesa, integrando il suo testo e il mio. A seguito dei vari scambi per la preparazione del libro, il 19 novembre ho finalmente inviato al Papa emerito un manoscritto completo che includeva, come deciso insieme, la copertina, un’introduzione e una conclusione comune, il testo di Benedetto XVI e il mio testo. (...)
- Il 25 novembre, il Papa Emerito ha espresso grande soddisfazione per i testi scritti in comune, e ha aggiunto questo: “Da parte mia, sono d’accordo che il testo sarà pubblicato nella forma che hai previsto”.
- Il 3 dicembre sono andato al monastero di Mater Ecclesiae per ringraziare ancora una volta il Papa emerito per aver riposto tanta fiducia in me. Gli ho spiegato che il nostro libro sarebbe stato stampato durante le vacanze di Natale, che sarebbe apparso mercoledì 15 gennaio e che, quindi, sarei venuto a portargli il libro all’inizio di gennaio, al ritorno da un viaggio ...
La versione delle fonti vicine al Papa emerito:
Le fonti vicine Joseph Ratzinger, ieri sera, ha diversi giornalisti e testate hanno fatto sapere con puntualità e insistenza:
- Si tratta di una "evidente operazione editoriale e mediatica, dalla quale Benedetto si chiama fuori ed è totalmente estraneo".
- G.G. Vecchi del Coreiere della Sera rilanciaq anche quest'altro passaggio: "Ma dal Monastero si spiega che «Benedetto XVI stava scrivendo diversi mesi fa un appunto suo sul sacerdozio e Sarah gli ha chiesto di vederlo: il Papa emerito lo ha messo a sua disposizione sapendo che lui stava scrivendo un libro sul sacerdozio». Ha letto il testo ma «non ha visto né approvato la copertina, né di far uscire un volume a quattro mani». Chiederà siano cambiate le edizioni in stampa, firmando solo il suo contributo."