giovedì 13 giugno 2019

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
Card. Rafael Merry del Val
(LB - RC) Non potendo, materialmente, rispondere personalmente ai tantissimi lettori che ci scrivono in queste ore, alla fine abbiamo deciso di farlo tramite questi brevi appunti. Le molte segnalazioni in questione sottolineano un particolare singolare: la nota numero 14 a piè di pagina del bel discorso del Santo Padre oggi ai Rappresentanti Pontifici (Nunzi e Osservatori Permanenti) è un link alla testata web "Corrispondenza Romana", nota pubblicazione del Prof. Roberto De Mattei, intellettuale italiano anti-Bergoglio, che in questi anni non ha risparmiato a Papa Francesco accuse, epiteti, aggettivi e critiche, spesso moralmente violenti e poco educati nei confronti del Vescovo di Roma.
Poco tempo fa (03-04-2019) un altro critico del Pontefice, il giornalista Aldo Maria Valli ha scritto nell'introduzione all'intervista con De Mattei: "La dichiarazione di Abu Dhabi? “Contraddice l’insegnamento della Chiesa”. Come riassumere in due parole il pontificato di Francesco? “Ipocrisia e menzogna”. Come giudicare le nuove norme sulla vita nei monasteri? “Un piano per distruggere la vita contemplativa”. Non si può certo dire che il professor Roberto de Mattei non parli chiaro. Con lui, studioso del Concilio Vaticano II e attento osservatore della realtà della Chiesa cattolica, tentiamo un’analisi a vasto raggio della situazione, anche per rispondere al disorientamento sempre più diffuso."
Dunque, è Aldo Maria Valli a confermare chi sia e come la pensa il prof. De Mattei.
Al buon senso di moltissimi dei nostri lettori, la fonte utilizzata nel testo ufficiale del discorso del Papa appare sconcertante.
Non si capisce perché, per dare una fonte delle famose "Litanie dell'umiltà" del Cardinale Rafael Merry del Val sia stata usata una testata contraria al Papa - cosa che fa con modi e stili feroci - e per di più impegnata sistematicamente in campagne contro il Pontefice.
Tra l'altro, il rimando a piè di pagina  non riguarda unicamente il testo delle Litanie poiché le preghiere del porporato - parte delle quali il Papa ha voluto ricordare - si trovano alla fine di un lungo testo di Roberto De Mattei sulla vita cardinale Merry del Val.
Dopo numerosi controlli e indagini siamo arrivati ad una conclusione e la proponiamo ai nostri lettori così come questa convinzione si è formata nella nostra redazione in queste ore: con ogni probabilità il Papa non era al corrente, adeguatamente, con informazione completa e piena consapevolezza, della vera natura della fonte usata nella nota N° 14 a piè di pagina del suo discorso.
Poi, come già detto, siccome questa specifica fonte non era necessaria nel senso che si potevano usare altre più opportune come per esempio "Gli scritti" in cui si parla sulle Litanie, anche con qualche dubbio (1) (e ad ogni modo in rete queste altre fonti sono decine). A questo punto si può concludere che qualcuno ha voluto includere in un testo pontificio un rimando specifico a "Corrispondenza Romana". Perché?
E pensare che il Papa in questo discorso ha detto oggi:
"È inconciliabile, quindi, l’essere Rappresentante Pontificio con il criticare alle spalle il Papa, avere dei blog o addirittura unirsi a gruppi ostili a Lui, alla Curia e alla Chiesa di Roma." 
Discorso del Papa ai Nunzi
Intervista con Roberto Di Mattei (AM Valli)
***
(1) Secondo diversi autori e testi queste Litanie dell'umiltà sarebbero invece da attribuire a  Charles de Focauld.