venerdì 9 marzo 2018

Logo per la Visita del Papa (sinistra a destra):
Estonia, Lituania e Lettonia
Estonia
Wake up, my Heart

 Lituania
Christ Jesus – our Hope
 

Lettonia
Show thyself a Mother!
La Chiesa cattolica è presente in Lituania con due province ecclesiastiche, che comprendono sette diocesi.
Arcidiocesi di Kaunas che ha come suffraganee:
diocesi di Šiauliai,
diocesi di Telšiai,
diocesi di Vilkaviškis
Arcidiocesi di Vilnius che ha come suffraganee:
diocesi di Kaišiadorys,
diocesi di Panevėžys.
Esiste inoltre un Ordinariato militare in Lituania.

Nel 1922, con l'indipendenza dei Paesi baltici, la Santa Sede eresse la delegazione apostolica di Lettonia, Lituania e Estonia, e nominò delegato apostolico il gesuita Antonino Zecchini (20 ottobre 1922).
L'internunziatura apostolica della Lituania fu eretta il 10 marzo 1927, con il breve Regiones quae di papa Pio XI. Essa fu promossa a nunziatura apostolica il 9 dicembre 1928
In seguito all'occupazione sovietica del Paese le relazioni diplomatiche furono interrotte.
Esse sono riprese il 30 settembre 1991 dopo la riottenuta indipendenza della Lituania.
Lettonia
La Chiesa cattolica in Lettonia è costituita da un'unica provincia ecclesiastica, comprendente quattro diocesi:
Arcidiocesi di Riga che ha come suffraganee:
Diocesi di Jelgava
Diocesi di Liepāja
Diocesi di Rēzekne-Aglona
Nel 1922, con l'indipendenza dei Paesi baltici, la Santa Sede eresse la delegazione apostolica di Lettonia, Lituania e Estonia.
L'internunziatura apostolica della Lettonia fu eretta il 31 ottobre 1925, con il breve De more Romanorum Pontificum di papa Pio XI. Essa fu promossa a nunziatura apostolica l'11 luglio 1935
In seguito all'occupazione sovietica del Paese le relazioni diplomatiche furono interrotte.
Esse sono riprese il 1º ottobre 1991 dopo la riottenuta indipendenza della Lettonia.
Estonia
Il 1º novembre 1924 la Chiesa cattolica riottenne l'autonomia in Estonia: il territorio del paese venne scorporato dall'arcidiocesi lettone di Riga e nel contempo venne eretta l'Amministrazione apostolica di Estonia.
Nel 1999 i cattolici erano 3.500 e nel 2002 5.745, suddivisi in 5 parrocchie. In percentuale i cattolici rappresentano lo 0,4% della popolazione, assistiti da 6 preti diocesani, 6 preti di ordini religiosi e 15 suore.
Nunziatura apostolica
Nel 1922, con l'indipendenza dei Paesi baltici, la Santa Sede eresse la delegazione apostolica di Lettonia, Lituania ed Estonia, e nominò primo delegato apostolico il Gesuita Antonino Zecchini (20 ottobre 1922).
La nunziatura apostolica d'Estonia fu eretta l'11 settembre 1933, con il breve Cum in Republica Estoniensi di papa Pio XI; sede del nunzio era la città di Tallinn.
In seguito all'occupazione sovietica del Paese le relazioni diplomatiche furono interrotte.
Esse sono riprese il 3 ottobre 1991 dopo la riottenuta indipendenza dell'Estonia.