mercoledì 14 febbraio 2018

Vaticano
Mercoledì 14 febbraio 2018: la giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Rinunce e Nomine. Dalle Chiese Orientali. Avviso di Conferenza Stampa
*** Quaresima 2018: "Per il dilagare dell’iniquità, si raffredderà l’amore di molti" (Mt 24,12). 
Messaggio di Papa Francesco
Vatican.va
 
*** L'Udienza generale di Papa Francesco. "Le pretese di logiche mondane, invece, non decollano verso il Cielo, così come restano inascoltate le richieste autoreferenziali"
Liturgia della Parola (III): Credo e Preghiera universale
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Buongiorno anche se la giornata è un po’ bruttina. Ma se l’anima è in gioia sempre è un buon giorno. Così, buongiorno! Oggi l’udienza si farà in due parti: un piccolo gruppo di ammalati è in aula, per il tempo e noi siamo qui. Ma noi vediamo loro e loro vedono noi nel maxischermo. Li salutiamo con un applauso.
Continuiamo con la Catechesi sulla Messa. L’ascolto delle Letture bibliche, prolungato nell’omelia, risponde a che cosa? Risponde a un diritto: il diritto spirituale del popolo di Dio a ricevere con abbondanza il tesoro della Parola di Dio (cfr Introduzione al Lezionario, 45). Ognuno di noi quando va a Messa ha il diritto di ricevere abbondantemente la Parola di Dio ben letta, ben detta e poi, ben spiegata nell’omelia. È un diritto! E quando la Parola di Dio non è ben letta, non è predicata con fervore dal diacono, dal sacerdote o dal vescovo si manca a un diritto dei fedeli.
*** L'Udienza generale di Papa Francesco
- "Le pretese di logiche mondane, invece, non decollano verso il Cielo, così come restano inascoltate le richieste autoreferenziali"
Liturgia della Parola (III):  Credo e Preghiera universale
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Buongiorno anche se la giornata è un po’ bruttina. Ma se l’anima è in gioia sempre è un buon giorno. Così, buongiorno! Oggi l’udienza si farà in due parti: un piccolo gruppo di ammalati è in aula, per il tempo e noi siamo qui. Ma noi vediamo loro e loro vedono noi nel maxischermo. Li salutiamo con un applauso.
Continuiamo con la Catechesi sulla Messa. L’ascolto delle Letture bibliche, prolungato nell’omelia, risponde a che cosa? Risponde a un diritto: il diritto spirituale del popolo di Dio a ricevere con abbondanza il tesoro della Parola di Dio (cfr Introduzione al Lezionario, 45).

(Testo)

*** Catechesi di Papa Francesco. Sintesi e saluti in diverse lingue. Liturgia della Parola (III): Credo e Preghiera universale
[Text: Français, English, Español, Português]
*** Messaggio del Santo Padre Francesco in occasione dell’apertura della Campagna di Fraternità 2018 
Pubblichiamo di seguito il testo del Messaggio che il Santo Padre Francesco ha inviato all’Em.mo Card. Sérgio da Rocha, Arcivescovo di Brasilia e presidente della Conferenza Episcopale del Brasile, in occasione dell’apertura della Campagna di Fraternità 2018, che quest’anno ha per tema “La fraternità e il superamento della violenza” e come motto “Siate tutti fratelli”, versetto tratto dal Vangelo (Matteo, 23.8):
Queridos irmãos e irmãs do Brasil!
Neste tempo quaresmal, de bom grado me uno à Igreja no Brasil para celebrar a Campanha “Fraternidade e a superação da violência”, cujo objetivo é construir a fraternidade, promovendo a cultura da paz, da reconciliação e da justiça, à luz da Palavra de Deus, como caminho de superação da violência.
Sala stampa della Santa Sede

- «Stazione» quaresimale presieduta dal Santo Padre nella Basilica di Santa Sabina all’Aventino. 
Omelia di Papa Francesco: "Tutta questa liturgia è impregnata di tale sentimento e potremmo dire che esso riecheggia in tre parole che ci sono offerte per “riscaldare il cuore credente”: fermati, guarda e ritorna"
***
Nel pomeriggio di oggi - Mercoledì delle Ceneri, giorno di inizio della Quaresima – ha luogo un’assemblea di preghiera nella forma delle «Stazioni» romane, presieduta dal Santo Padre Francesco. Alle ore 16.30, nella chiesa di Sant’Anselmo all’Aventino, si tiene un momento di preghiera, cui fa seguito la processione penitenziale verso la Basilica di Santa Sabina. Alla processione prendono parte i Cardinali, gli Arcivescovi, i Vescovi, i Monaci Benedettini di Sant’Anselmo, i Padri Domenicani di Santa Sabina ed alcuni fedeli. Al termine della processione, nella Basilica di Santa Sabina, il Santo Padre Francesco presiede la celebrazione dell’Eucarestia con il rito di benedizione e di imposizione delle ceneri. Pubblichiamo di seguito l’omelia che il Papa pronuncia dopo la proclamazione del Santo Vangelo:
Omelia del Santo Padre
Il tempo di Quaresima è tempo propizio per correggere gli accordi dissonanti della nostra vita cristiana e accogliere la sempre nuova, gioiosa e speranzosa notizia della Pasqua del Signore.
La Chiesa, nella sua materna sapienza, ci propone di prestare speciale attenzione a tutto ciò che possa raffreddare e ossidare il nostro cuore credente.
Le tentazioni a cui siamo esposti sono molteplici. Ognuno di noi conosce le difficoltà che deve affrontare. Ed è triste constatare come, di fronte alle vicissitudini quotidiane, si levino voci che, approfittando del dolore e dell’incertezza, non sanno seminare altro che sfiducia. E se il frutto della fede è la carità – come amava ripetere Madre Teresa di Calcutta – il frutto della sfiducia sono l’apatia e la rassegnazione. Sfiducia, apatia e rassegnazione: i demoni che cauterizzano e paralizzano l’anima del popolo credente.
[Text: Italiano, Français, English, Español, Português]
Tweet

"Chi confessa i suoi peccati con umiltà e sincerità, riceve il perdono e ritrova di nuovo l’unione con Dio e con i fratelli."