venerdì 5 gennaio 2018

Vaticano
Venerdì 5 gennaio: la giornata del Papa
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienza e Lettere credenziali
*** Udienza all’Associazione Italiana Maestri Cattolici. Discorso del Santo Padre
Alle ore 12 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza l’Associazione Italiana Maestri Cattolici (AIMC), a conclusione del XXI Congresso nazionale AIMC dal titolo “Memoria e futuro. Periferie e frontiere dei saperi professionali” (Roma, 3 – 5 gennaio 2018). Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa ha rivolto ai presenti all’incontro:
Discorso del Santo Padre
Cari fratelli e sorelle,
do il benvenuto a voi, rappresentanti dell’Associazione Italiana Maestri Cattolici, in occasione del vostro Congresso nazionale, e ringrazio il Presidente per le sue parole.
Vorrei proporvi tre punti di riflessione e di impegno: la cultura dell’incontro, l’alleanza tra scuola e famiglia e l’educazione ecologica.
E anche un incoraggiamento al fare associazione.Per prima cosa, vi ringrazio per il contributo che date all’impegno della Chiesa per promuovere la cultura dell’incontro. E vi incoraggio a farlo, se possibile, in maniera ancora più capillare e incisiva. In effetti, in questa sfida culturale sono decisive le basi che vengono poste negli anni dell’educazione primaria dei bambini. Gli insegnanti cristiani, sia che operino in scuole cattoliche sia in scuole statali, sono chiamati a stimolare negli alunni l’apertura all’altro come volto, come persona, come fratello e sorella da conoscere e rispettare, con la sua storia, i suoi pregi e difetti, ricchezze e limiti.
(Testo)
*** Francesco tra i piccoli ricoverati nella sede di Palidoro del Bambino Gesù. Festa a sorpresa Festa a sorpresa, venerdì pomeriggio 5 gennaio, per i centoventi piccoli ricoverati nella sede del Bambino Gesù a Palidoro: a poche ore dall’Epifania, Papa Francesco ha voluto andare di persona a visitarli per salutarli e consegnare a ciascuno un dono e un sorriso. E portando con sé anche un regalo enorme per i genitori: un abbraccio carico di speranza per incoraggiarli a vivere, accanto ai loro figli, un momento così delicato come il ric0vero in un ospedale. La visita a sorpresa del Pontefice è stata il grazie più bello a coloro che si prendono cura dei bambini ammalati: medici, infermieri e tutto il personale dell’ospedale.
L'Osservatore Romano - Il sismografo

Tweet
 - "Dio passa lungo le strade polverose della nostra vita e, cogliendo la nostra nostalgia di amore e di felicità, ci chiama alla gioia."