giovedì 12 ottobre 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Rinunce e nomine
*** Basilica di Santa Maria Maggiore: Concelebrazione Eucaristica, presieduta da Papa Francesco, di ringraziamento in occasione del centenario della Congregazione per le Chiese Orientali e del Pontificio Istituto Orientale
Cari fratelli e sorelle,
ringraziamo oggi il Signore per la fondazione della Congregazione per le Chiese Orientali e del Pontificio Istituto Orientale, ad opera del Papa Benedetto XV, avvenuta cento anni fa, nel 1917. Allora infuriava la Prima Guerra Mondiale; oggi – come ho già avuto modo di dire – noi viviamo un’altra guerra mondiale, anche se a pezzi. E vediamo tanti nostri fratelli e sorelle cristiani delle Chiese orientali sperimentare persecuzioni drammatiche e una diaspora sempre più inquietante.
Questo fa sorgere tante domande, tanti «perché», che assomigliano a quelli della prima Lettura odierna, tratta dal libro di Malachia (3,13-20a)
Il Signore si lamenta con la sua gente e dice così: «Duri sono i vostri discorsi contro di me e voi andate dicendo: “Che cosa abbiamo detto contro di te?”. Avete affermato: “È inutile servire Dio: che vantaggio abbiamo ricevuto dall’aver osservato i suoi comandamenti o dall’aver camminato in lutto davanti al Signore? Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti”» (vv. 13-15).
(Testo dell'omelia del Papa)
*** Messaggio del Santo Padre all’Em.mo Card. Leonardo Sandri nella ricorrenza del Centenario della fondazione del Pontificio Istituto Orientale e della Congregazione per le Chiese OrientaliPubblichiamo di seguito il Messaggio che il Santo Padre ha consegnato all’Em.mo Card. Leonardo Sandri, Gran Cancelliere del Pontificio Istituto Orientale, nella ricorrenza del centenario della fondazione del Pontificio Istituto Orientale e della Congregazione per le Chiese Orientali: Al venerato Fratello
Cardinale LEONARDO SANDRI
Gran Cancelliere del Pontificio Istituto Orientale
Nella ricorrenza del 100° anniversario di fondazione del Pontificio Istituto Orientale, pochi mesi dopo quella pure centenaria dell’istituzione della Congregazione per la Chiesa Orientale (cfr Benedetto XV, Motu Proprio Dei Providentis, 1 maggio 1917), mi è gradito rivolgere un cordiale saluto a Lei, venerato Fratello, e all’intera Comunità Accademica.
Anticipando di quasi mezzo secolo il Decreto Conciliare Orientalium Ecclesiarum, il mio venerato Predecessore volle attirare l’attenzione sulla straordinaria ricchezza delle Chiese orientali fondando, proprio qui a Roma il 15 ottobre 1917, il Pontificio Istituto Orientale. Pur in mezzo al burrascoso primo conflitto mondiale, il Pontefice seppe riservare alle Chiese d’Oriente una speciale attenzione.
Per tale fondazione, Benedetto XV si richiamò a quell’apertura all’Oriente iniziata nel Congresso eucaristico di Gerusalemme del 1893, con l’auspicio di creare un centro di studi, che avrebbe dovuto essere – come poi affermato nel documento fondativo – «una idonea sede di studi superiori sulle questioni orientali», destinata a formare «anche i sacerdoti Latini che vorranno esercitare il sacro ministero presso gli Orientali». Dall’inizio si voleva che «questo centro di studi [fosse] aperto anche agli Orientali, sia uniti, sia ai cosiddetti ortodossi», in maniera tale che «[procedesse] contemporaneamente, e in ugual misura, l’esposizione della dottrina cattolica e di quella ortodossa» (Benedetto XV, Motu Proprio Orientis catholici, 15 ottobre 1917: AAS 9 [1917], 532). Con quest’ultima precisazione, il fondatore collocava la nuova istituzione in un orizzonte che possiamo dire oggi eminentemente ecumenico.
Sala stampa della Santa Sede

*** Videomessaggio del Santo Padre Francesco in occasione della Festa della Madonna di Aparecida nell’“Anno Mariano del Giubileo dei 300 anni” dal ritrovamento dell’immagine della Vergine Madre AparecidaPubblichiamo di seguito il testo del videomessaggio che il Santo Padre Francesco invia al popolo brasiliano in occasione della Festa di Nostra Signora Aparecida, patrona del Brasile, nell’Anno Mariano del Giubileo dei 300 anni dal ritrovamento dell’immagine della Vergine Madre Aparecida:
Videomessaggio del Santo Padre
Caro popolo brasiliano,
cari devoti di Nostra Signora Aparecida, patrona del Brasile,
Il mio saluto e la mia benedizione speciale a tutti voi che state vivendo in Cristo Gesù l’Anno Mariano del Giubileo dei 300 anni dal ritrovamento dell’immagine della Vergine Madre Aparecida nelle acque del fiume Paraíba do Sul.
Nel 2013, in occasione del mio primo viaggio apostolico internazionale, ho avuto la gioia e la grazia di recarmi al santuario di Aparecida e di pregare ai piedi della Madonna, affidandole il mio pontificato e ricordando il popolo brasiliano con l’accoglienza tanto calorosa che viene dal suo abbraccio e dal suo cuore generoso.
[Text: Italiano, Portoghese]
*** Saluto del Segretario per i Rapporti con gli Stati, al Simposio commemorativo del 75° anniversario dei rapporti diplomatici tra la Santa Sede e il Giappone alla Pontificia Università Gregoriana
Sala stampa della Santa Sede
[Text: Italiano, English]

*** Dichiarazione del Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg - Sala stampa della Santa Sede
Tweet- "La Madonna di Aparecida è stata trovata da poveri lavoratori: oggi benedica tutti, specialmente quelli che cercano un lavoro."