venerdì 8 settembre 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Nomina
Francesco in Colombia
*** Parole del Santo Padre alla Nunziatura Apostolica di Bogotá rivolte a braccio ieri sera alle persone con disabilità che lo attendevano di fronte alla sede diplomatica
*** Santa Messa e Beatificazione a Villavicencio. Omelia del Santo Padre: "Basta una persona buona perché ci sia speranza! E ognuno di noi può essere questa persona!"
"La riconciliazione non è una parola astratta; se fosse così, porterebbe solo sterilità, anzi, distanza. Riconciliarsi è aprire una porta a tutte e ciascuna delle persone che hanno vissuto la drammatica realtà del conflitto. Quando le vittime vincono la comprensibile tentazione della vendetta, diventano i protagonisti più credibili dei processi di costruzione della pace. Bisogna che alcuni abbiano il coraggio di fare il primo passo in questa direzione, senza aspettare che lo facciano gli altri. Basta una persona buona perché ci sia speranza! E ognuno di noi può essere questa persona! Ciò non significa disconoscere o dissimulare le differenze e i conflitti. Non è legittimare le ingiustizie personali o strutturali."
Questa mattina, lasciata la Nunziatura Apostolica, il Santo Padre Francesco si trasferisce in auto all’aeroporto militare CATAM di Bogotá.
Il Santo Padre si reca quindi in auto al Terreno di Catama. Quindi, alle ore 9.30, nella memoria liturgica della Natività della Beata Vergine Maria, presiede la Santa Messa nel corso della quale ha luogo la Beatificazione dei Servi di Dio Jesús Emilio Jaramillo Monsalve, Vescovo di Arauca, e Pedro María Ramírez Ramos, sacerdote diocesano.
Omelia del Santo Padre
¡Tu nacimiento, Virgen Madre de Dios, es el nuevo amanecer que ha anunciado la alegría a todo el mundo, porque de ti nació el sol de justicia, Cristo, nuestro Dios! (cf. Antífona del Benedictus).
[Text: Italiano, Español, English, Français, Português] 

*** Papa Francesco esprime vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto in Messico e dall'Uragano Irma nei Caraibi e USA
Il Papa, al termine della Messa in Villavicencio, ha ringraziato il Saluto di mons. Urbina Ortega, vescovo della diocesi. Poi Francesco ha espresso la sua vicinanza spirituale ai messicani colpiti dal terremoto in diversi regioni del Messico così come alle popolazioni sotto gli effetti dell'uragano Irma negli Stati Uniti e i Caraibi. Il Santo Padre ha rinnovato a tutti la sua solidarietà e ha chiesto a tutti di pregare per queste fratelli.
Parole
Tweet del Papa:
- "La verità è una compagna inseparabile della giustizia e della misericordia." (8 settembre 2017)
- "La riconciliazione si consolida con il contributo di tutti, permette di costruire il futuro e fa crescere la speranza." (8 settembre 2017)