domenica 13 agosto 2017

Repubblica.it
Tragedia dopo gli scontri e le cariche della polizia a Charlottesville. Tutto è nato dalla protesta dei suprematisti bianchi contro la rimozione di un statua del generale Lee da un parco. Il governatore della Virginia proclama lo stato d'emergenza: "Nazisti non sono benvenuti qui". Arrestato l'autore dell'attacco: ha 20 anni. Fbi apre un'inchiesta federale. Trump condanna: "No alla violenza di qualunque parte sia". Ma piovono critiche perché non nomina mai i suprematisti. In serata cade elicottero della polizia impegnato nella vigilanza: due vittime. Una manifestante morta e 30 sono rimasti feriti a Charlottesville, nello stato della Viriginia, dopo che un'auto si è lanciata contro un corteo antirazzista formatosi per contrastare una protesta dei suprematisti bianchi. (...)