lunedì 7 agosto 2017

cittadellaeditrice.com
(Andrea Grillo) Con questo post, che Giovanni Grandi ha già pubblicato sul suo blog prosegue il dibattito sul rapporto tra teologia e cultura civile: ne emerge una questione non nuova – quella della autorità – ma affrontata secondo una prospettiva sorprendente ed efficace. La fiducia nel ruolo di una “autorità altra da sé” è il principio per superare quel “conservatorismo ad oltranza” che minaccia una cultura della “autenticità”. Se “se stesso” non è mai “come un altro”, la spontaneità si converte facilmente in schiavitù. Il dibattito sulla “cultura teologica in università” attraversa queste regioni della antropologia fondamentale. Non è un caso. E di questo ringrazio Giovanni. (...)