giovedì 27 luglio 2017

caffestoria.it
(Simone M. Varisco) Dopo il Duomo, è forse la chiesa più famosa della città, simbolo come poche altre dell’identità e della storia religiosa di Milano. Non stupisce, perciò, che la basilica di Sant’Ambrogio sia al centro di devozioni e misteri. Come quelli che hanno per protagoniste due colonne: quella del serpente e quella del diavolo. *** Edificata fra il 379 e il 386 per volere di Ambrogio, vescovo di Milano, la basilica di Sant’Ambrogio (in origine Basilica Martyrum), è fra le più antiche chiese di Milano, non solo esempio straordinario di architettura ed arte paleocristiana, ma anche pietra miliare della storia milanese e della Chiesa ambrosiana, in grado di rivaleggiare per importanza con il Duomo. Comodamente raggiungibile dall’omonima fermata Sant’Ambrogio della linea metropolitana 2, la basilica ricalca tuttora (...)