domenica 16 luglio 2017

Frammenti di pace
(Antonio Gaspari) “Papa Francesco si colloca in piena continuità con la tradizione ecclesiale, ma in questo ambito può davvero essere definito in senso lato “rivoluzionario”, perché supera sclerotizzazioni precedenti, scardina privilegi antistorici, richiama quotidianamente ad una più piena fedeltà alla rivoluzione evangelica. Del resto la parola “rivoluzione”, in questo senso profondo e spirituale, non gli è estranea anche in senso laico: al n. 114 della “Laudato si’ “ scrive espressamente: “Ciò che sta accadendo ci pone di fronte all’urgenza di procedere in una coraggiosa rivoluzione culturale”. (...)