venerdì 28 luglio 2017

Colombia
(a cura Redazione "Il sismografo")
Dall'inizio dell'anno sono 9 i sacerdoti uccisi nel mondo.
(LB) La Conferenza Episcopale della Colombia con un breve comunicato ha condannato l'assassinio, ieri 27 luglio, di padre Diomer Eliver Chavarría Pérez, 31 anni di età, della parrocchia di Raudal, Puerto Valdivia (Antioquia). I vescovi inoltre esprimono vicinanza con i parenti e con i fedeli della diocesi dove era incardinato il sacerdote, e anche naturalmente con il vescovo di Santa Rosa de Osos, mons. Jorge Alberto Ossa Soto. La stampa colombiana assicura che al prete sarebbero stati scaricati diversi proiettili. Per ora non si conoscono altri dettagli tranne un fatto particolare: la diffusione della notizia è stata ritardata notevolmente, quasi 24 ore, perché l'ingresso al luogo del crimine si è rivelata un'operazione complessa e delicata anche perché nella zona è attiva la guerriglia dell'Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), gruppo armato che negozia con il governo accordi di pace in Ecuador. Padre Chavarría Pérez era stato ordinato presbitero cinque anni fa. 
2017 - 12 operatori di pastorale uccisi
- sacerdoti (9)
- cathechista (1)
- laica, volontaria polacca (1)
- laico, guardiano di una chiesa (1)

AMERICA[6]
- Messico (3)*
p. Joaquín Hernández Sifuentes - (scomparso il 3 gennaio - trovato cadavere il 12 gennaio)

p. Felipe Altamirano Carrillo - 27 marzo
p. Luis Lopez Villa - 6 luglio
- Bolivia (1)
Helena Kmiec  (laica, volontaria polacca della Congregazione dei Servi della Madre di Dio) - 25 gennaio (?)
-Venezuela (1)
p. Diego Begolla - 10 aprile
-Colombia (1)
p. Diomer Eliver Chavarría Pérez - 27 luglio
AFRICA[6]
- Sud Sudan (1)
cathechista: Lino - 22 gennaio
- Nigeria (1)
George Omondi (laico, guardiano di una chiesa) - 19 marzo
-Madagascar (1)
p. Njiva Lucien - 23 aprile
-Burundi (1)
p. Adolphe Ntahondereye - 11 maggio (morto 2 sett. dopo rapimento)
-Camerun (2)**
p. Armel Djama (fine maggio)
p.Augustin Ndi (7 giugno)
------
* In Messico il 6 giugno è stato ucciso Jorge Antonio Díaz Pérez, un ex prete che, secondo la diocesi di San Luis Potosí,  al momento della sua morte era sospeso per motivi disciplinari.
** Mons. Jean-Marie Benoit Bala ritrovato  morto il 2 giugno. I risultati dell'autopsia dicono che sarebbe morto annegato anche se la Conferenza Episcopale del Camerun aveva parlato di assassinio.