mercoledì 27 luglio 2016

caffestoria.it
(Simone M. Varisco) «Sora nostra morte corporale». Per gran parte della sua storia l’uomo ha vissuto con la morte. Un atteggiamento di familiarità, un misto di rassegnazione e fiducia. Sono trascorsi decenni, ma sembrano passati secoli, durante i quali la morte è diventata una parente sempre più lontana, scomoda e innominabile. Nella moderna società occidentale, dove la vita deve essere sempre felice o almeno averne dannatamente l’aria, l’intolleranza verso la morte, (...)