martedì 25 gennaio 2022

Burkina Faso
Coup d’État au Burkina Faso: «Quel que soit le régime politique, le peuple veut le bonheur et la paix»

(Kamboissoa Samboé - La Croix Africa)
Lundi 24 janvier, un groupe de militaires a annoncé avoir pris le pouvoir au Burkina Faso après plusieurs heures de mutinerie suivies de l’arrestation du chef de l’État Roch Marc Christian Kaboré. Des responsables religieux sollicités par La Croix Africa appellent à la paix pour le bien du peuple bukinabè. Mouvement patriotique pour la sauvegarde et la restauration, c’est le nom que porte le groupe de militaires qui a pris, lundi 24 janvier, le pouvoir au Burkina Faso, après plusieurs heures de mutinerie dans les casernes militaires de ce pays d’Afrique de l’Ouest. Les médiations assurées par les confessions religieuses – selon plusieurs sources concordantes  (...)

Siria
Mons. Audo: sostegno militare dietro l’attacco Isis al carcere di Ghwayran

(AsiaNews)
Fonti rilanciate dal prelato riferiscono che la situazione sembra migliorare dopo i “violenti combattimenti”. Obiettivo del raid jihadista la liberazione dei miliziani incarcerati e delle loro famiglie. Timori per la sorte di 850 bambini intrappolati negli scontri. Almeno 150 le vittime dall’inizio dell’offensiva. -- La situazione “sembra stia migliorando” e l’intensità dei combattimenti pare “in calo”, ma il vero “elemento di sorpresa” è come questi gruppi armati “siano arrivati nella zona senza incontrare ostacoli e abbiano attaccato liberamente”. È quanto sottolinea ad AsiaNews mons. Antoine Audo, vescovo caldeo di Aleppo (...)

Vaticano
Vatican cardinal complains prosecutors asked about sex life

(Nicole Winfield, AP)
The lone cardinal indicted in the Vatican’s big fraud and embezzlement trial has issued a formal protest to the court claiming the pope’s prosecutors had offended his dignity by suggesting he was having sex with a co-defendant. Cardinal Angelo Becciu, a onetime high-ranking official in the Vatican secretary of state, is the only defendant who has attended all hearings of the trial. But Becciu stayed home on Tuesday and wrote a letter to the court saying he didn’t want to be present while his lawyers raised objections to the contents of a 2020 interrogation by prosecutors about his relationship with co-defendant Cecilia Marogna. (...)

Stati Uniti
Archbishop says Russia fears Ukrainian democracy

(John Lavenburg, Crux)
At the same time U.S. diplomats flee Ukraine amid the looming threat of a Russian invasion, Archbishop Borys Gudziak plans to follow through on a pre-planned trip and touch down in the Eastern European nation by week’s end. “As the diplomats are fleeing Ukraine somebody has to come swim against that current and say at this difficult time we stand with you not only from afar but in your midst,” said Gudziak, head of the Ukrainian Catholic Archeparchy of Philadelphia adding that Ukrainians “at this time of great pressure can use some solidarity.” (...)

Costa Rica
Esta es la posición de los Obispos de Costa Rica ante la legalización del cannabis

(Prensa Celam) Los Obispo de Costa Rica han fijado posición sobre la aprobación legislativa del proyecto de Ley denominado: Ley del cannabis para uso medicinal y terapéutico y del cáñamo para el uso alimentario e industrial, expediente 21.388. En primer lugar, han advertido de los riesgos ambientales que produce el cultivo tanto del cannabis como de cáñamo “al margen del tipo de insumos que se utilicen como abono y para el control de plagas”. (...)

Vaticano
Cardinal skips Vatican trial to boycott talk of rumoured liaison with woman

(Philip Pullella, Reuters) A cardinal who is a defendant in a Vatican corruption trial stayed away on Tuesday because he did not want to be in the room when lawyers spoke of rumours that he had an intimate relationship with a woman, which he has denied. The trial, in which 10 defendants are accused of fraud and other crimes related to the Vatican's 350 million euro ($400 million) purchase of a luxury building in London, resumed after a break of more than a month. All have denied wrongdoing. (...)

Iraq
Patriarcato caldeo: l’uso dell’arabo nella liturgia non è un “tradimento” della Tradizione

(Agenzia Fides)
L’uso della lingua araba nelle liturgie della Chiesa caldea non è un tradimento della Tradizione, e risponde alla vocazione missionaria di annunciare la salvezza di Cristo agli uomini e alle donne del tempo presente. Con questi argomenti il Patriarcato caldeo risponde alle critiche mosse da alcuni circoli della diaspora caldea contro l’aggiornamento liturgico avviato dal Patriarca Louis Raphael Sako e dai Vescovi caldei, che ha portato anche alla pubblicazione di una versione in arabo del Messale. (...)

Yemen
Paul Hinder: «En Yemen no hay voluntad de llegar a una tregua honesta»

(alfayomega)
«En este momento al mundo solo le interesa la pandemia», asegura el vicario apostólico de Arabia, que denuncia que el conflicto en Yemen ofrece «un panorama catastrófico».
¿Cuál es la situación actual en Yemen?
Conseguir datos fiables es una carrera de obstáculos y lo que puede ser verdad para la mitad del país, no lo es para el resto. Con todo, lo que me llega es un panorama catastrófico: guerra, enfermedad, hambre, desplazados internos…
La guerra entre los milicianos chiitas sostenidos por Irán y el Gobierno central apoyado por Arabia Saudí estalló en 2014, pero es un conflicto silenciado.(...)

Honduras
I Vescovi chiedono il dialogo, sincero e aperto, per “non mettere in pericolo lo stato di diritto”

(Agenzia Fides)
“La violenza di qualsiasi tipo, fisica o verbale, deve essere bandita dalla cultura honduregna, poiché porta solo all'odio e al dolore. Siamo tutti figli dello stesso Dio Padre e, quindi, siamo fratelli honduregni”: è l’appello lanciato dalla Conferenza Episcopale dell’Honduras (CEH) alle autorità elette e a tutta la popolazione, intitolato “Non mettiamo in pericolo lo stato di diritto”.(...) 

Irlanda
Fresh lawsuit against John of God brother at centre of abuse scandal

(Michael O'farrell, extra.ie)
Some survivors are also suing the Provincial of the SJOG order, Donatus Forkan, and the retired Primate of Ireland and Archbishop of Dublin, Diarmuid Martin. -- A St John of God brother at the centre of a covered-up abuse scandal is facing a fresh lawsuit. The new case against Brother Aidan Clohessy was filed in the High Court in recent days in the name of a survivor who has recently come forward for the first time. The head of the St John of God order, Brother Donates Forkan, is also listed as a defendant, as is the board of management of the order’s St Augustine’s school. (...)

Vaticano
Caso Becciu, spunta Crozza al maxi processo in Vaticano tirato in ballo dal pm del Papa

(Franca Giansoldati - Il Mattino)
Chi l'avrebbe mai detto che Crozza un giorno sarebbe finito – a sua insaputa – nelle carte del processo di Londra, tirato in ballo dai magistrati del Papa durante un interrogatorio. Alla quinta udienza del maxi processo che si sta celebrando in Vaticano per la ingarbugliata vicenda del famoso palazzo di Sloan Avenue, a sorpresa, è spuntato anche il nome del celebre comico - Crozza - autore di una feroce parodia sul cardinale Angelo Becciu, uno dei 10 rinviati a giudizio. Il Promotore di Giustizia del Papa - una sorta di pm – lo ha evocato durante l'interrogatorio fatto a monsignor Alberto Perlasca – il testimone chiave – il 23 novembre 2020, chiedendogli con insistenza se esistevano o meno dei rapporti intimi tra il cardinale e Cecilia Marogna, la donna esperta di relazioni internazionali e fiduciaria del Vaticano, chiamata per fare da intermediaria (...)

Malta
Malta-Vaticano: fonti stampa, Papa Francesco in visita nell'isola il 2 e 3 aprile

(Agenzia Nova) Papa Francesco si recherà a Malta il 2 e 3 aprile: è quanto riferisce il portale online del quotidiano "The Times of Malta", secondo cui il Vaticano ha comunicato al governo de La Valletta queste date per il suo viaggio nell'isola posticipato nel maggio 2020 a causa del Covid-19. Secondo quanto precisato dallo stesso quotidiano, ancora non è stata dato nessun annuncio ufficiale ma alcune fonti hanno confermato che sia il presidente maltese George Vella che il premier Robert Abela sono stati informati ed hanno accettato la visita di due giorni ad aprile. Papa Francesco sarà quindi il terzo pontefice a visitare Malta dopo Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. "The Times of Malta" riferisce inoltre che la conferma delle date per il viaggio del pontefice potrebbe accelerare le procedure per le elezioni generali a Malta, che potrebbero tenersi il 12 marzo. Le stesse fonti hanno infatti indicato che dal Vaticano avrebbero espresso l'auspicio che la visita del Papa si possa svolgere dopo le elezioni in modo da non dare alcuna impressione di un'interferenza nella campagna elettorale. Il Parlamento de La Valletta potrebbe venire sciolto in vista delle elezioni già nella prossima settimana. 

Vaticano
Martedì 25 gennaio: la giornata del Papa

(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Nomine
Sala stampa della Santa Sede

 *** Celebrazione dei Secondi Vespri della Solennità della Conversione di San Paolo Apostolo a conclusione della Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani. Omelia del Santo Padre
 "Se il Signore è davvero al primo posto, le nostre scelte, anche ecclesiastiche, non possono più basarsi sulle politiche del mondo, ma sui desideri di Dio."
Testo dell'allocuzione del Papa
Questo pomeriggio, nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, il Santo Padre Francesco ha presieduto la celebrazione dei Secondi Vespri della solennità della Conversione di San Paolo Apostolo, a conclusione della 55.ma Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani sul tema: «In Oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo» (cfr. Mt 2, 2). Hanno preso parte alla celebrazione i Rappresentanti delle altre Chiese e Comunità ecclesiali presenti a Roma. Pubblichiamo di seguito il testo dell’omelia che Papa Francesco ha pronunciato nel corso della celebrazione:
Omelia del Santo Padre

Vaticano
Vaticano, scandalo finanziario: Becciu a giudizio anche per subornazione di testimone

(adnkronos)
E' quanto emerge dalla sesta udienza del procedimento che si è tenuta oggi -- Il cardinale Angelo Becciu è stato rinviato a giudizio nel processo in corso in Vaticano anche per subordinazione, accusa che era stata inizialmente stralciata. E' quanto emerge dalla sesta udienza del procedimento che si è tenuta oggi, assenti tutti gli imputati, compreso Becciu, che fino a oggi era intervenuto a tutte le udienze. "L'accusa non ci preoccupa - ha detto all'Adnkronos l'avvocato Fabio Viglione, che difende il cardinale - ne ribadiamo l'infondatezza e lo dimostreremo in aula nel merito". (...)

Vaticano
(7) Le cinque riunioni del C9 nel 2018. La nuova Costituzione Apostolica ha un nome: Praedicate Evangelium. Si apre con una Introduzione su missionarietà e sinodalità. La bozza consegnata al Papa nel giugno 2018. Dal Consiglio escono tre porporati

(L.B.,  R.C. - a cura Redazione "Il sismografo")
A metà del 2018, dopo aver anticipato nel 2017 che c'era ormai una Introduzione alla nuova Costituzione Apostolica, si annuncia il nome provvisorio del documento (Praedicate Evangelium) e si sottolinea che il testo della bozza è stato consegnato al Santo Padre. Intanto, i cinque comunicati dell'anno 2018 raccontano e descrivono i lavori in corso i cui temi sono più o meno quelli degli incontri dell'anno precedente. Qualche settimana dopo la consegna di queste bozze al Santo Padre cominciano a circolare copie Pdf dove si possono leggere i contenuti che in buona misura, seppure in modo schematico, erano stati già anticipati nei briefing degli incontri del Consiglio di cardinali. Poi, da metà 2018 sino ad oggi , in oltre tre anni le bozze sono state continuamente riviste. Non si sa se quelle che Papa Francesco stava finendo di leggere e studiare (intervista alla Cope, 1° settembre 2021) è il testo ultimo e definitivo.

Vaticano
Saluto al Santo Padre del Card. Kurt Koch Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani nel corso dei Secondi Vespri a conclusione della 55ma Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani Basilica di San Paolo Fuori le Mura - 25 gennaio 2022, ore 17.30

(Sala stampa della Santa Sede)

Santo Padre,
A conclusione della celebrazione dei Vespri nella Solennità della Conversione di San Paolo Apostolo e al termine della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, Le rivolgo un caloroso saluto, anche a nome di tutti i cristiani che appartengono a varie Chiese e Comunità ecclesiali e che si sono riuniti qui nella Basilica di S. Paolo fuori le Mura per pregare insieme a Lei per l’unità dei cristiani. La ringraziamo di cuore, per aver voluto presiedere la celebrazione dei Vespri anche quest’anno, nelle difficili condizioni causate dalla pandemia del Corona-virus. La pandemia ci colpisce tutti e ci unisce in una comunione di preghiera ancora più profonda, risvegliando in noi la nostalgia di una luce capace di rischiarare le tenebre.

Vaticano
Celebrazione dei Secondi Vespri della Solennità della Conversione di San Paolo Apostolo a conclusione della Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani. Omelia del Santo Padre

 "
Se il Signore è davvero al primo posto, le nostre scelte, anche ecclesiastiche, non possono più basarsi sulle politiche del mondo, ma sui desideri di Dio."
Testo dell'allocuzione del Papa
(Sala stampa della Santa Sede) Prima di condividere alcuni pensieri, vorrei esprimere la mia gratitudine a Sua Eminenza il Metropolita Polykarpos, rappresentante del Patriarcato Ecumenico, a Sua Grazia Ian Ernest, rappresentante personale dell’Arcivescovo di Canterbury a Roma, e ai rappresentanti delle altre Comunità cristiane presenti. E grazie a tutti voi, fratelli e sorelle, per essere venuti a pregare. Saluto in particolare gli studenti: quelli dell’Ecumenical Institute of Bossey, che approfondiscono la conoscenza della Chiesa Cattolica; quelli anglicani del Nashotah College negli Stati Uniti d’America; quelli ortodossi e ortodossi orientali che studiano con la borsa di studio offerta dal Comitato di Collaborazione Culturale con le Chiese Ortodosse.

Francia
Pédocriminalité dans l'Église : 20 millions d'euros pour le fonds recueillant les contributions des évêques et diocèses

(Le Figaro avec AFP)
En deux mois, les participations versées par les évêques et les diocèses ont atteint le montant de 20 millions d'euros. Un quart est déjà affecté à la réparation financière des victimes. Le Selam, le fonds recueillant les contributions des évêques et diocèses, destinées notamment à accompagner les victimes de pédocriminalité dans l'Église faisant une demande de réparation financière, «a réuni 20 millions d'euros», a annoncé mardi 25 janvier à l'AFP le président de ce fonds. «C'est le premier acte. L'Église est au rendez-vous de ce qu'elle a annoncé», a affirmé Gilles Vermot-Desroches, président du Fonds de secours et de lutte contre les abus (...)

Spagna
La archidiócesis de Madrid recibe en un año 10 denuncias de abusos sexuales contra clérigos, cinco de ellas de menores

(Julio Núñez - Iñigo Domínguez Madrid - El País.es)
El arzobispado madrileño, uno de los pocos que hace públicos sus datos, quiere “derribar mitos como que los casos son pocos o que la víctima se lo ha inventado”. El arzobispo de Madrid, el cardenal Carlos Osoro, durante una misa a mediados de enero en la parroquia de San Antón (Madrid). La archidiócesis de Madrid ha hecho públicos este lunes los datos anuales de Repara, su oficina de atención a víctimas de abusos sexuales, que en 2021 contabiliza 10 denuncias contra miembros de la Iglesia, la mitad de ellos de menores. Todos ellos son casos inéditos que está investigando junto con los ocho revelados por EL PAÍS en el informe entregado (...)

Bielorussia
Deputy Minister of Foreign Affairs of Belarus S.Aleinik meets the Apostolic Nuncio

(mfa.gov.by)
On January 25, 2022, Deputy Minister of Foreign Affairs of the Republic of Belarus Sergei Aleinik met with Apostolic Nuncio archbishop Ante Jozic.  During the meeting, the sides discussed current issues on the bilateral agenda and reaffirmed the common interest in promoting the Belarus-Vatican cooperation. 

Vaticano
Benedict's 'error': What have we learned?

(Ed. Condon, The Pillar)
Benedict XVI, the pope emeritus, has issued a statement apologizing for an error in his submissions to an independent inquiry into clerical sexual abuse in his former archdiocese of Munich and Freising. The admission from the pope emeritus that he was at a meeting where the arrival of an accused child abuser in the archdiocese was discussed has generated headlines worldwide. But does it change what we know about Archbishop Ratzinger’s time in office, or is it further illustration of a generational leadership debacle in the Church’s handling of abuse? (...)

Ucraina
Ucraina, il nunzio: la vicinanza del Papa rincuora gli animi

(Svitlana Duckhovych, Vatican News)
In una intervista ai media vaticani monsignor Visvaldas Kulbokas parla della situazione di crisi che vive il Paese, su cui si agita lo spettro di un conflitto: la gente è grata a Francesco, "sapere di non essere soli e dimenticati è di grande aiuto" -- Sono le ore della diplomazia, che cerca di disinnescare sul tavolo del negoziato il dramma che scaturirebbe se a parlare fossero i cannoni. Mentre Occidente e Russia provano a mediare una crisi ormai lunga anni, dal conflitto “a bassa intensità” come lo definiscono gli analisti, scoppiato nel 2014 nella parte orientale dell­’Ucraina, (...)

Polonia
La Pologne érige un mur à la frontière de la Biélorussie

(Bernard Osser, AFP - La Presse)
La Pologne a entamé mardi la construction d’une nouvelle clôture à sa frontière avec la Biélorussie destinée à bloquer la pénétration de migrants irréguliers, à l’origine d’une crise entre Varsovie et Minsk l’an dernier. « Les chantiers ont été remis ce mardi aux conducteurs », a déclaré à l’AFP une porte-parole des gardes-frontières, la capitaine Krystyna Jakimik-Jarosz. Elle s’est refusée à préciser le lieu des travaux. « Les services biélorusses n’attendent que cela pour y envoyer des groupes de migrants, donc, pour des raisons de sécurité, on n’indique pas les endroits précis », a-t-elle dit. (...)

Italia
Preghiera per la pace in Ucraina, il 26 gennaio alle ore 19,15 a Santa Maria in Trastevere, presieduta da mons. Paul Gallagher

(Sant'Egidio)
"Seguo con preoccupazione l’aumento delle tensioni che minacciano di infliggere un nuovo colpo alla pace in Ucraina e mettono in discussione la sicurezza nel Continente europeo, con ripercussioni ancora più vaste." Con queste le parole, Papa Francesco, al termine dell'Angelus di domenica scorsa, ha espresso la sua preoccupazione per l'aggravarsi della situazione in Ucraina e ha indetto per il prossimo mercoledì 26 gennaio una giornata di preghiera per la pace. (...)

Stati Uniti
Catholic bishops fight Biden but affirm his election

(Thomas Reese - RNS)
The U.S. Catholic bishops are frequently at odds with President Joe Biden, the second Catholic president in U.S. history. They unite with Republicans and evangelical leaders in fighting him on abortion and the application of LGBTQ rights to religious institutions. Many also wanted to deny him Communion, but that move was vetoed by Pope Francis. However, the U.S. Conference of Catholic Bishops did not hesitate to acknowledge Biden’s win. The U.S. bishops never joined the Republican and evangelical leaders who have supported Donald Trump’s lie that the election was stolen. A year ago, on the day of Biden’s inauguration, the USCCB’s president, (...)

Spagna
La Iglesia admite que tiene un millar de inmuebles que no son suyos

(Carlos E. Cué - El País)
Sánchez pacta con Omella iniciar el proceso para devolver algunos bienes inmatriculados irregularmente con una ley del PP de 1998. La mitad están en Castilla y León. Después de un trabajo de años y decenas de reuniones de la comisión creada para este asunto, el Gobierno ha logrado que la Iglesia española admita que al menos un millar de los 35.000 bienes (20.000 de ellos lugares de culto) que inmatriculó de forma extraordinaria a partir de 1998 aprovechando la reforma de José María Aznar no son suyos. Esto es, un 2,8% del total de las inmatriculaciones son irregulares, aunque la Iglesia en ningún momento utiliza este término y en su informe se limita a señalar que ese millar son bienes que pertenecen (...)

Emirati Arabi Uniti
UAE sheikhdom to allow gaming as Wynn Resorts plans project

(AP) One of the seven sheikhdoms in the United Arab Emirates said Tuesday it will allow “gaming” while announcing a multibillion-dollar deal with casino giant Wynn Resorts. The announcement by Ras al-Khaimah comes after months of rumors about gambling coming to the UAE, home to skyscraper-studded Dubai and oil-rich Abu Dhabi. Islam, the religion of the Arabian Peninsula, prohibits gambling. While the other emirates haven’t announced similar deals, casino operator Caesars Palace operates a massive resort already in Dubai. (...)

Ucraina
Prayer for peace is stronger than any weapon, - Head of the UGCC calls on people to join World Prayer for Peace in Ukraine

(UGCC) On Wednesday, January 26, on a special day of the World Prayer for Peace in Ukraine and in the world proclaimed by the Holy Father Francis in view of the new dangers which threaten Ukraine, streaming on Zhyve TV from 9:00 am to 9 pm of Kyiv time zone, an all-day prayer vigil is held. -- The faithful of the Ukrainian Greek Catholic Church gratefully respond to the call of the Holy Father and join the World Prayer for Peace in Ukraine. His Beatitude Sviatoslav, the Father and Head of the UGCC personally invites through a video message all the faithful of the UGCC to join the prayer vigil. (...)

Vaticano
Order of Malta: Fight over ‘Fras’ could lead to Vatican-imposed reform

(The Pillar)
Pope Francis’ special delegate to the Order of Malta will convene this week a two-day meeting with representatives of the knights, to discuss the controversial draft of a new constitution for the 900-year-old sovereign institution. The unfolding process of constitutional reform is being closely watched in both Catholic and diplomatic circles. At stake is the order’s status in international law, but also the role of the professed knights, who make religious vows of poverty, chastity, and obedience, and the way in which the order’s religious character informs its life and work. (...)

Ucraina
Bispos da Polónia e da Ucrânia apelam a intervenção da comunidade internacional

(ecclesia)
Os bispos católicos da Polónia e da Ucrânia publicaram uma declaração conjunta, a respeito da crise deste último país com a Rússia, pedindo a intervenção da comunidade internacional para travar um conflito militar. “Qualquer guerra é uma desgraça e nunca pode ser uma forma apropriada de resolver problemas internacionais. É sempre uma derrota para a humanidade”, referem os responsáveis. As conferências episcopais assumem a sua “preocupação” com o falhanço das negociações entre a Rússia e o Ocidente, denunciando a “crescente pressão”de Moscovo contra a Ucrânia”. A declaração conjunta condena a ocupação de Donbas e da Crimeia, por considerar que a mesma “viola a soberania nacional e a integridade territorial da Ucrânia”. (...)

Germania
Manifesto per una Chiesa cattolica senza paure verso le persone LGBT

(gionata)
Eccoci! Di noi si è parlato tanto: adesso prendiamo la parola in prima persona. “Noi” vuol dire collaboratori e collaboratrici – a tempo pieno, volontari/e, potenziali, non più in attività – della Chiesa cattolica. Il nostro lavoro e il nostro impegno si svolge, tra l’altro, nell’ambito della formazione scolastica ed universitaria, nella catechesi e nell’educazione, nel settore medico e sanitario, nell’amministrazione e nell’organizzazione, nelle attività sociali e caritative, nella musica liturgica, nel direttivo della Chiesa e nella cura pastorale. Tra le altre cose, ci identifichiamo come lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, intersessuali, queer e persone non binarie. Il nostro gruppo è vario. Include persone che, in passato, con grande coraggio – e, spesso, completamente da sole – hanno già osato fare il loro coming-out nel contesto della chiesa. (...)

Spagna
Informe sobre bienes inmatriculados por el art. 206 de lòa Ley hipotecaria de 1998 a 2015

(Conferencia Episcopal Español)
Introducción - Este informe surge a partir del listado remitido por el Gobierno al Congreso de los Diputados en cumplimiento de la PNL de 17 de febrero de 2017 sobre los bienes inmatriculados por la Iglesia Católica en el periodo 1998-2015. La Conferencia Episcopal, en el contexto del diálogo con el Gobierno, ha hecho un estudio exhaustivo del mismo a través de consultas oportunas realizadas a las diócesis. Dicho estudio ha consistido en la catalogación de los bienes, su división por diócesis y verificación de los procesos de inmatriculación en cada uno de los bienes mencionados. El informe se realiza en el marco de los trabajos de la comisión creada entre el Gobierno y la Iglesia católica para el estudio de este asunto y que se ha reunido
en varias ocasiones en el año 2021. (...)
- La coordinadora estima en más de 100.000 los bienes incautados por la institución desde 1946
Recuperando critica que el Gobierno acepte "las migajas" en el acuerdo con la Iglesia por las inmatriculaciones

- Fincas rústicas y varias ermitas: los bienes que la Iglesia no reconoce

Italia
Sette migranti morti in mare. Erano con 280 persone su un barcone diretto a Lampedusa

(RaiNews)
È approdato la notte scorsa, a Lampedusa, un barcone con 280 migranti: sette di loro sono morti, probabilmente per il freddo. Sono stati soccorsi dai militari della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto. Tre persone a bordo della barca erano già morte, gli altri quattro erano in condizioni disperate e non ce l'hanno fatta. Si sono spenti prima di arrivare a terra. Il barcone era stato avvistato a circa 24 miglia dalla costa di Lampedusa quando è scattato il soccorso. I migranti arrivano dal Bangladesh e dall'Egitto. "Ancora una tragedia, ancora una volta piangiamo vittime innocenti - dice il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello - qui continuiamo a fare la nostra parte tra mille difficoltà, nonostante il governo italiano e l'Europa sembrano avere dimenticato Lampedusa ed i lampedusani. Ma non possiamo andare avanti da soli ancora per molto". (...)

Ucraina
Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk invita a unirsi alla Preghiera mondiale per la pace in Ucraina

Mercoledì 26 gennaio, in una giornata speciale della Preghiera mondiale per la Pace in Ucraina e nel mondo, indetta dal Santo Padre Francesco in considerazione delle nuove minacce per l'Ucraina, sul piattaforma della "Zhyve.TV" dalle 9:00 alle 21:00 (ora di Kyiv) si terrà una veglia di preghiera che durerà l’intero giorno.
Domenica scorsa, data la situazione di tensioni in Ucraina, Papa Francesco ha esortato il mondo intero, la Chiesa cattolica, tutte le persone di buona volontà a pregare per la pace e ha proclamato il giorno di mercoledì 26 gennaio 2022 giornata speciale di preghiera per la pace in Ucraina e nel mondo.

Vaticano
Bollettino della Sala stampa della Santa Sede: Nomine

Nomina di Vescovi Ausiliari dell’Arcidiocesi Metropolitana di New York (U.S.A.)
Il Santo Padre ha nominato Vescovi Ausiliari dell’Arcidiocesi Metropolitana di New York (U.S.A.): il Rev.do John S. Bonnici, del clero della medesima Arcidiocesi, finora Parroco della Saint Augustine Parish e della Saints John and Paul Parish a Larchmont, assegnandogli la sede titolare di Arindela; il Rev.do Joseph A. Espaillat, del clero della medesima Arcidiocesi, finora Parroco della Saint Anthony of Padua Parish nel Bronx, assegnandogli la sede titolare di Tagarbala. (...)

Costa d'Avorio
La 120ème assemblée plénière de la Conférence épiscopale catholique s’ouvre à Gagnoa

(AIP)
La 120ème assemblée plénière de la Conférence épiscopale des évêques catholiques de Côte d’Ivoire s’ouvre mardi 25 janvier 2022 à Gagnoa, annonce un communiqué de l’archevêque métropolitain de Gagnoa, Mgr Joseph Aké. La Conférence des évêques catholiques, en tant que garante de la mission de l’Eglise catholique, convoque chaque année des assises pour traiter des sujets et questions liés à sa mission pastorale et sociale. En ce qui concerne l’année pastorale 2021-2022, l’archidiocèse de Gagnoa a été choisie pour cette assemblée plénière, placée sous le thème ‘ La catéchèse dans l’éducation en Côte d’Ivoire, au service du développement humain intégral’. (...)

Italia
Santità euroasiatica

(P. Pietro Messa, ofm - ilcattolico) 
Del grande continente formato da Asia ed Europa, ossia dell'Eurasia, si parla molto dalla prospettiva commerciale, politica, economica. Proprio a motivo di tale importanza sono significative figure di santità di tale territorio e tra queste emergono i martiri Tommaso da Tolentino, Giacomo da Padova, Pietro da Siena e il georgiano Demetrio da Tbilisi che diedero testimonianza della loro affezione a Gesù a Thane nel 1321. Ecco la testimonianza che ne dà "La Franceschina", un testo del XV secolo, riprendendo testi precedenti. Ferventi cavalieri de Yhesu Christo sonno stati in questa santa religione colombina [ossia i francescani]- Intra l'altri ce ne foro quattro annotati qui de sotto, lu nome d'essi lo frate Tomasso da Tolentino, frate Iacomo (...)

Burkina Faso
Burkina Faso wakes to find new junta rulers, closed borders

(Sam Mednick, AP)
People in Burkina Faso awoke to a new military-led junta Tuesday, after mutinous soldiers ousted democratically elected President Roch Marc Christian Kabore and seized control of the country. Days of gunfire and uncertainty in the capital, Ouagadougou, ended Monday evening when more than a dozen soldiers on state media declared that the country is being run by their new organization, the Patriotic Movement for Safeguarding and Restoration. “Today’s events mark a new era for Burkina Faso. They are an opportunity for all the people of Burkina Faso to heal their wounds, to rebuild their cohesion and to celebrate what has always made us who we are: integrity,” said Capt. Sisdore Kaber Ouedraogo. (...)

Iraq
In preparazione la III° Conferenza per il dialogo interreligioso con la Santa Sede. Si svolgerà a Baghdad nell'ultimo trimestre 2022

(R.C. - a cura Redazione "Il sismografo") Ieri, lunedì 24 gennaio, il Ministro plenipotenziario Tariq Al-Shaher, capo ad interim del Dipartimento per l'Europa, ha presieduto la riunione consultiva che ha aperto la strada ad un incontro prossimo tra gli Uffici per gli affari religiosi iracheni e il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso presieduto dal cardinale spagnolo Miguel Angel Ayuso Guixot, secondo quanto riporta il sito del Ministero per gli Affari esteri dell'Iraq. Questo incontro (virtuale) dovrebbe servire a dare  gli ultimi ritocchi alla preparazione della III° Conferenza del dialogo interreligioso tra Iraq e Vaticano, che si terrà a Baghdad nell'ultimo trimestre dell'anno. Alla riunione di ieri lunedì hanno partecipato alti responsabili degli uffici religiosi del governo iracheno del Premier Mustafa Al-Kadhimi.

Vaticano
The Hermeneutic of Traditionalism

(Paul Fahey, Where Peter Is) Shortly after Traditionis Custodes was promulgated last summer, Shaun Blanchard wrote an excellent analysis of the motu proprio for Church Life Journal. In that article, Blanchard claimed that “we should see Traditionis Custodes as a decisive contribution by Pope Francis to the continued debate not just over Vatican II specifically, but over a broader postconciliar Catholic debate regarding the nature of doctrinal development.” He concludes that Traditionis Custodes is “a fairly clear rejection of the rigid and static view of ‘continuity’ espoused by figures like Cardinal Burke.” (...)

Ucraina
WCC urgently appeals for peace for the people of Ukraine

(WCC)
World Council of Churches (WCC) acting general secretary Rev. Prof. Dr Ioan Sauca, on behalf of WCC member churches throughout the world, urgently appealed for peace for the people of Ukraine.​ -- “As we follow the news of the mad progression towards war, we plead for a different logic than one based on geopolitical competition – a logic that considers the death and suffering that any armed conflict would inevitably visit on the children, women and men of Ukraine,’ said Sauca. “We pray for a change of hearts and minds, for de-escalation, and for dialogue instead of threats.’ (...)

Perù
Arzobispo de Lima sobre derrame de petróleo: "Repsol tendría que estar obligada a la restitución de toda la vida de esa gente, no dar limosnitas”

(RPP Noticias) El Arzobispo de Lima, Monseñor Carlos Castillo, habló sobre el derrame de petróleo ocurrido en el mar de Ventanilla en su programa sabatino “Diálogo de Fe”, en RPP Noticias. Castillo señaló que es necesario “pagar y resarcir a la población afectada de forma efectiva, no solamente con canastas, sino con verdadera dignidad de la situación”. El Monseñor recalcó que "la situación es muy trágica y grave, requiere ser reparada en forma completa y a largo plazo” y manifestó su preocupación por los pescadores. (...)

Italia
La solitudine di Benedetto e i dubbi sulla difesa di Gänswein

(Paolo Rodari, La Repubblica) Fra i più assidui frequentatori del Monastero Mater Ecclesiae, l'abitazione all'interno dei giardini vaticani che Benedetto XVI ha fatto sua dopo le dimissioni dal soglio di Pietro annunciate l'11 febbraio del 2013, non sono pochi coloro che ritengono che Joseph Ratzinger sia oggetto di una macchina del fango mossagli contro per screditarlo a motivo del suo attaccamento all'ortodossia. (...)

Sri Lanka
Cardinal Ranjith alleges ‘deal’ within govt to protect those named in Easter attacks probe report

(adaderana.lk) Archbishop of Colombo, Malcolm Cardinal Ranjith has voiced concern over the delay in bringing to justice the individuals named in the report of the Presidential Commission of Inquiry on the Easter Sunday attacks, who are accused of criminal negligence. “We have been waiting patiently with this government which had promised us that they will do justice to us. But they have not done it,” he said, speaking during a virtual discussion on Sunday (23). He said the report of the Easter Presidential Commission of Inquiry very clearly has named a series of people as being responsible for inaction and, “allowing this group of gangsters to go ahead with the attack for their own purposes. And these people have not been brought to justice so far.” (...)

Spagna
Sánchez vuelve a posponer la revisión de los acuerdos con el Vaticano

(Manuel Sánchez y Alexis Romero, Público)
El presidente del Gobierno, Pedro Sanchez; acompañado del ministro de la Presidencia, Félix Bolaños, se reunieron este lunes con el presidente de la Conferencia Episcopal española, el arzobispo de Barcelona, Juan José Omellá, para abordar la futura regulación de los bienes inmatriculados por la Iglesia. El encuentro, que supuso la primera vez que Sánchez visita la Conferencia Episcopal, abordó casi monográficamente sobre los bienes inmatriculados por la Iglesia Católica aunque, según fuentes de Europa Press, también se trataron temas como la pobreza, la inmigración, el aborto, la ley de eutanasia o los asuntos educativos y sobre la enseñanza de la religión católica. (...)

Russia
Nothing hinders recognition of authenticity of royal family's remains - Russian Orthodox Church member

(Interfax) The conducted investigation has left no doubt in the authenticity of the remains of the family of the last Russian Emperor Nicholas II found outside Yekaterinburg, a member of the Russian Orthodox Church said. "In my opinion, nothing hinders the recognition of the authenticity of 'the Yekaterinburg remains', but a synodic decision of the Church is needed to recognize their authenticity," Metropolitan Hilarion, head of the Synodal Department for External Church Relations, said on the Church and the World program on Rossiya-24 television channel. A report of a representative of the Investigative Committee who convincingly explained about all examinations was heard at a meeting of the Synod last June, he said. (...)

El Salvador
Iglesia católica: en El Salvador hay persecución religiosa "evidente"

(Deutsche Welle)
El Salvador está de fiesta. Luego de la canonización de quien fuera arzobispo de San Salvador, monseñor Óscar Arnulfo Romero, la nación más pequeña de Centroamérica ha vivido, este 22 de enero, el acto de beatificación de Rutilio Grande, Cosme Spessotto, Manuel Solórzano y Nelson Rutilio Lemus; dos sacerdotes y dos laicos asesinados por escuadrones de la muerte durante la guerra civil salvadoreña. Paralelamente, la relación entre el oficialismo y la Iglesia parece —a veces— tornarse más áspera. El sacerdote jesuita Rutilio Grande es el más conocido de los cuatro beatos salvadoreños, dada su cercana relación con monseñor Romero, hoy San Romero de América. “Su trabajo de mayor impacto fue con los campesinos, (...)

Camerun
Cameroon bishops lament ‘continuous misery’ of ongoing conflicts

(Ngala Killian Chimtom, Crux)
Cameroon’s bishops have condemned the “continuous misery in which our population lives, among the many evils that beset our country,” after their annual meeting. The prelates denounced “the continuous crises in the North West, South West and Far North Regions as well as “the tribalism promoted by certain elites pitting the poor against each other.” (...)

Vaticano
Como cardenal, Ratzinger supo de caso de sacerdote pedófilo

(local10.com)
El papa retirado Benedicto XVI ha reconocido que acudió a una reunión en 1980 en la que se discutió la transferencia de un sacerdote pedófilo a la que entonces era su diócesis, y señaló que su afirmación previa de que él no estuvo ahí se debió a un error editorial. Los autores del reporte sobre abuso sexual entre 1945 y 2019 en la archidiócesis de Múnich, encabezada de 1977 a 1982 por el entonces cardenal Joseph Ratzinger, criticaron el jueves la manera en que Benedicto XVI manejó cuatro casos durante su periodo como arzobispo y señalaron que su afirmación de que él no estaba en la reunión no era creíble. Benedicto XVI, que ofreció un largo testimonio por escrito, (...)
MARTEDI 25 GENNAIO 2022

lunedì 24 gennaio 2022

Ucraina
Polish and Ukrainian churches appeal for peace amid Russia tensions

(Notes from Poland)
Church leaders in Poland and Ukraine have issued a joint appeal for dialogue and understanding – and international support for the Ukrainian people – amid growing military tension with Russia. “In the end, war is always a defeat for mankind,” write the hierarchs, quoted by Belsat. “It is an expression of barbarity and an infective tool for resolving disputes….[as well as] a crime against God and man himself.” “We appeal to rulers to refrain from hostilities,” they continue. “The present situation requires Christians of eastern and western traditions to be fully responsible for the present and future of our continent.” The letter is signed by the heads of Poland’s Roman Catholic episcopate, Stanisław Gądecki, and the Ukrainian Greek Catholic church, Sviatoslav Shevchuk, as well as by Eugeniusz Popowicz, a Ukrainian Greek Catholic hierarch in Poland, and Mieczysław Mokrzycki, president of the Roman Catholic episcopate in Ukraine. (...)

Germania
Germania, il coming out di 100 preti, insegnanti di religione e dipendenti della Chiesa: «Ci siamo anche noi»

(Elena Tebano, corriere.it)
Gay, lesbiche e trans cattolici dichiarandosi pubblicamente in un documentario della tv di Stato rischiano il licenziamento. Il vescovo: cambiare le regole per accettarli -- È il più grande coming out del cattolicesimo: 100 fedeli lesbiche, gay, bisessuali e transgender, tutti attivi come dipendenti o collaboratori nella Chiesa tedesca, hanno fatto coming out in uno straordinario documentario realizzato dal primo canale della tv pubblica tedesca, Ard. Tra loro ci sono preti, monaci, suore, educatori ed educatrici, insegnanti, dottoresse e infermiere che lavorano per le cliniche cattoliche, referenti della Caritas, impiegati della curia. Chiedono alla Chiesa di cui fanno parte che smetta di escluderli. Rischiano moltissimo, perché possono essere tutti licenziati: