giovedì 25 novembre 2021

Vaticano
Papa Francesco incontra i giovani partecipanti alla Scuola Politica “Fratelli Tutti” della Fondazione Scholas Occurrentes

(Sala stampa della Santa Sede)
  Alle ore 16.00 di questo pomeriggio, il Santo Padre Francesco ha lasciato Casa Santa Marta e si è recato al Pontificio Collegio Internazionale Maria Mater Ecclesiae, dove ha incontrato giovani tra i 16 e i 27 anni provenienti da 41 Paesi dei 5 Continenti, partecipanti alla Scuola Politica “Fratelli Tutti” promossa dalla Fondazione Scholas. Appartenenti a diverse culture e fedi religiose, i giovani provengono da vari contesti socio-economici: rifugiati, richiedenti asilo, studenti di prestigiose università e giovani esclusi dal sistema educativo.
Al suo arrivo il Papa è stato accolto dai Fondatori di Scholas Occurrentes, José María del Corral e Enrique Palmeyro, dal Ministro italiano dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, e dai giovani.
Quindi il Santo Padre ha assistito allo spettacolo teatrale "I volti della pandemia", realizzato per illustrare, attraverso interventi artistici e l’uso di icone rappresentative, il "volto" che la pandemia ha lasciato ai ragazzi.
Nel corso della visita, il Santo Padre si è confrontato con i giovani sul mondo che essi immaginano, su come riuscire a convertire la loro prospettiva in azioni concrete da mettere in atto al rientro nei loro Paesi e su come la pandemia abbia portato a una nuova consapevolezza in loro.
I partecipanti hanno presentato al Papa la Scuola Politica “Fratelli Tutti”, il loro progetto ispirato all'Enciclica del Santo Padre, e il primo corso che coinvolge cinquanta ragazzi che frequenteranno un anno di formazione umana e politica ispirata all'Enciclica, con l'obiettivo di creare una risposta che sia al passo con i tempi e inclusiva delle periferie.
Al termine dell’Incontro, che si è concluso alle ore 16.45, il Papa ha impartito la sua benedizione, ha salutato i giovani e i presenti e ha fatto ritorno in Vaticano.