martedì 23 novembre 2021

Iran
Il nuovo Nunzio in Iran Mons. Józwowicz presenta le sue Lettere Credenziali al Presidente Raisi

(R.C. - a cura Redazione "Il sismografo")
All'inizio della sua missione nella Repubblica islamica dell'Iran,  il nuovo Nunzio di Papa Francesco, l'arcivescovo Andrzej Józwowicz,  è stato ricevuto oggi dal Presidente Ebrahim Raisi al quale ha presentato le  sue Lettere Credenziali. Al suo arrivo a Teheran, Mons. Józwowicz aveva già presentato le sue Lettere Credenziali una prima volta, il 31 ottobre scorso, al Ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir Abdollahian.
Il 28 giugno scorso, 10 giorni dopo la vittoria elettorale del neo Presidente iraniano Raisi, Papa Francesco aveva nominato l'arcivescovo Andrzej Józwowicz come suo rappresentante in Iran. La nunziatura era vacante dal mese di  marzo di questo anno, quando l'arcivescovo Leo Boccardi era stato nominato rappresentante della Santa Sede in Giappone.L'arcivescovo Józwowicz, nato il 14 gennaio 1965 nella città di  Boćki (Polonia), sacerdote dal 24 maggio 1990, è entrato a far parte del servizio diplomatico della Santa Sede nel 1997. Ha servito nelle nunziature di Mozambico, Thailandia, Singapore, Cambogia, Ungheria, Siria e Iran. Dal 2012 al 2017 è stato segretario della nunziatura apostolica in Russia. Dal marzo 2017 era nunzio in Rwanda.
Rapporti bilaterali Santa Sede - Iran
I primi rapporti iniziarono durante il regno di Shah Abbas il Grande, quando ambasciatori persiani visitarono il Papa. Iran e Vaticano intrattengono relazioni diplomatiche formali dal 2 maggio 1953 (pontificato di Papa Pio XII). Queste relazioni sono state mantenute durante la rivoluzione iraniana (1978-1979).
L'unico Papa ad aver visitato l'Iran è stato s. Paolo VI e lo fece per poche ore  il 26 novembre 1970. Si trattò di uno scalo tecnico (Aeroporto Internazionale di Teheran) all'inizio del suo Pellegrinaggio in Asia Orientale, Oceania e Australia (dal 26 novembre al 5 dicembre 1970).
Due Presidenti fecero visita in Vaticano:  gli ayatollah Mohammad Khatami (11 marzo 1999) e Hassan Rohani (27 gennaio 2016).
Nunzi apostolici
- Romeo Panciroli, M.C.C.I. † (1º febbraio 1994 - aprile 1999 ritirato)
- Angelo Mottola † (16 luglio 1999 - 25 gennaio 2007 nominato nunzio apostolico in Montenegro)
- Jean-Paul Aimé Gobel (10 ottobre 2007 - 5 gennaio 2013 nominato nunzio apostolico in Egitto)
- Leo Boccardi (11 luglio 2013 - 11 marzo 2021 nominato nunzio apostolico in Giappone)
- Andrzej Józwowicz, dal 28 giugno 2021
Chi è Ebrahim Raisi, nuovo presidente conservatore dell’Iran? (di Giulia Della Michelina, Micro Mega, 21 giugno 2021)
Senza nessuna sorpresa il candidato ultra-favorito Ebrahim Raisi ha vinto al primo turno le tredicesime elezioni presidenziali della Repubblica Islamica e ad agosto si insedierà come nuovo Presidente. Risultato che appariva scontato fin dalla pubblicazione della lista dei candidati ammessi a partecipare alla competizione stilata dal Consiglio dei Guardiani. Raisi, 60 anni, è stato nominato dalla Guida Suprema Ali Khamenei Capo della Magistratura nel marzo del 2019, dopo aver ricoperto diverse cariche di rilievo all’interno del sistema giudiziario iraniano.  (...)