martedì 24 marzo 2020

Italia
Coronavirus, i missionari di Parma: "Ogni giorno uno di noi muore. Ora però, per favore, aiutateci"
La Repubblica
(Giacomo Talignani) Nella sede  internazionale dei missionari Saveriani, a Parma, 13 morti in 15 giorni. "Nessun tampone, ci ammaliamo e moriamo". Zero contatti esterni. Il cibo? Grazie a un carrello-ascensore -- Uno di loro, quasi ogni giorno da due settimane, muore in silenzio nel letto della sua stanza.  Se ne vanno pregando fra le lenzuola della "casa", la sede internazionale dei Saveriani a Parma, quartier generale dei missionari abituati a girare il mondo per portare aiuto e ora, forse per troppi giorni restii a chiederlo, sono chiusi fra quattro mura a morire.(...) 
Missionari e Coronavirus, il martirio dell’ultima ora  (Giorgio Bernardelli, Mondo e Missione)