venerdì 14 febbraio 2020

Vatican News
(Fabio Colagrande) Per il missionario che opera da 12 anni nell’Amazzonia brasiliana, l’Esortazione post-sinodale di Papa Francesco mette il dito nella piaga di un modello di sviluppo che ferisce le popolazioni e l’ambiente. Padre Dario Bossi, superiore provinciale dei Missionari Comboniani del Brasile, membro della Repam e della Rete Iglesias y Minería, è stato uno dei 113 padri sinodali che nell’ottobre scorso hanno portato in Vaticano le istanze delle popolazioni amazzoniche. Originario della provincia di Varese, è da 12 anni infatti in missione nel Nord-Est del Paese, fra i circa 100mila abitanti della città di Açailândia, nello Stato amazzonico del Maranhão. Ospite di Radio Vaticana Italia (...)