sabato 12 gennaio 2019

Vatican Insider
(Gianni Valente) I viaggi di Francesco nell’Europa dell’Est incroceranno anche le lacerazioni dell’Ortodossia. Dove le singole Chiese cominciano a schierarsi e a prendere posizione rispetto alla gestione e ai potenziali sviluppi della “crisi ucraina”. Le rotte dei prossimi viaggi in agenda di Papa Francesco sono fatalmente destinate a incrociare la tempesta che scuote le Chiese ortodosse di matrice bizantina. Una bufera finora concentrato in Ucraina, ma che potrebbe presto allargarsi risucchiando nel suo vortice altre lacerazioni – latenti o conclamate – che già segnano il corpo dell’intera l’Ortodossia. (...)