giovedì 6 settembre 2018

Moldavia
(a cura Redazione "Il sismografo")
 
(RD) La stampa locale della Moldavia e anche della Romania, in questi giorni, in merito al XII Congresso Mondiale delle Famiglie che si terrà a Chisinau, 14-16 settembre, capitale moldava, sottolinea la prossima visita nel Paese del cardinale Segretario di stato Pietro Parolin che dovrebbero intervenire nel Congresso al quale, da mesi, il Presidente della Moldavia, Igor Dodon, attribuisce grande importanza per tutta la regione. Ci saranno numerosi Patriarchi ortodossi e il Metropolita Hilarion. Da parte della Santa Sede la presenza del Segretario di stato non è stata confermata.
Come abbiamo già osservato in passato questo Congresso si svolgerà sostanzialmente nell'ambito delle chiese cristiane ortodosse e delle organizzazioni ad esse vicine. Il Congresso Mondiale delle famiglie prevede la partecipazione di circa 2000 persone, di cui 400 saranno opinionisti, esperti e politici di diverse nazionalità. Vi sarà una folta rappresentanza di famiglie di diverse nazioni. L’idea era allo studio dal giorno della chiusura del precedente evento che si è svolto a Budapest, Ungheria. Il Congresso è fortemente associato alla National Organization for Marriage (NOM) di Brian S. Brown. 
Santa Sede - Moldavia 
Lo scorso 4 novembre (2017) un Comunicato della Santa Sede sottolineò alcuni contenuti discussi in Vaticano in occasione della visita ufficiale del Presidente moldavo Igor Dodon con queste parole: “Apprezzamento per il buono stato delle relazioni bilaterali e per il positivo contributo della Chiesa alla società moldava, specialmente attraverso l’impegno ecumenico e le opere educative e caritative. Nel prosieguo dei colloqui, vi è stato uno scambio sulla situazione nel Paese e su alcuni temi di mutuo interesse, quali la promozione dei valori della famiglia, nonché la pace e la sicurezza a livello regionale e internazionale”.  Il Presidente della Repubblica di Moldavia allora incontrò anzittuto Papa Francesco e poi Pietro Parolin, Segretario di Stato e mons. Antoine Camilleri. L’incontro privato con il Papa è durato circa venti minuti. Il Papa ha regalato al Presidente un medaglione con San Martino e ha ricevuto un icona artigianale e una tovaglia ricamata a mano nonché un libro sui monasteri della Moldova. Dodon ha detto al Papa :“Spero che Lei possa venire presto a visitarli”.