venerdì 14 settembre 2018

Algeria
Comunicato dei vescovi d'Algeria: mons. Claverie e i suoi 18 compagni martiri saranno beatificati sabato 8 dicembre
(a cura redazione "Il sismografo")
 
I 19 martiri d'Algeria, tra cui mons. Pierre Claverie saranno beatificati il prossimo sabato 8 dicembre, nel santuario di Notre-Dame de Santa Cruz d’Orano. A comunicarlo è la Conferenza Episcopale d'Algeria che aggiorna un suo precedente comunicato di fine giugno, quando per problemi di ritardi nell'organizzazione e altri fattori era stato ritenuto impossibile tenere la celebrazione nei tempi precedentemente indicati, appunto entro il prossimo autunno. 
***
Pierre Claverie, algerino di famiglia francese, in gioventù avvertì il contrasto tra la mentalità colonialista in cui era stato cresciuto e la necessità di guardare anche i musulmani come fratelli. Entrato nell’Ordine domenicano, venne ordinato sacerdote nel 1965. Tornato in Algeria dopo la guerra d’indipendenza, curò una serie d’iniziative per approfondire la cultura araba, disponendosi all’ascolto verso tutti. Nel 1981 fu ordinato vescovo di Orano, dove proseguì la sua opera di dialogo e d’incontro, mentre in Algeria cominciavano a essere uccisi uomini e donne, cattolici e non. Il 1° agosto 1996, mentre era di ritorno da una celebrazione in suffragio dei sette monaci di Nostra Signora dell’Atlante a Tibhirine, morì a causa di una bomba collocata nel cortile del vescovado di Orano. Con lui morì Mohammed, il suo autista, musulmano. Il 28 gennaio 2018 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto in cui monsignor Claverie, i sette monaci di Tibhirine e altri dieci religiosi uccisi tra il 1994 e il 1996 sono stati dichiarati ufficialmente martiri.
(Testo completo)