domenica 14 gennaio 2018

repubblica.it
All'indomani delle polemiche sulle frasi schock contro i "paesi cesso" e dopo che un giudice federale aveva intimato al governo di ripristinare le tutele, l'amministrazione Usa accetterà di nuovo le richieste di naturalizzazione per i figli di immigrati irregolari "fino a ulteriore comunicazione". Probabile la sospensione dell'allontanamento dei 200 mila profughi dai paesi colpiti da calamità naturali. Marcia indietro dell'amministrazione Trump che ha annunciato come il programma di protezione dei Dreamer (...)