domenica 6 agosto 2017

(a cura Redazione "Il sismografo")
L'attacco armato contro i fedeli cattolici della chiesa St Philips Ozubulu, in  AmaKwa (Nigeria), secondo le prime confuse notizie avrebbe causato almeno 50 vittime. Alcune fonti locali danno cifre anche vicine a 100. Per ora le autorità della Polizia e degli ospedali della zona non sono in grado di confermare nulla. Nella città regna un grande caos e al tempo stesso molta desolazione. Per ora tutte le fonti concordano su un particolare: in chiesa al momento dell'attacco c'erano almeno 150 fedeli.
Diverse agenzie riportano: "Secondo la stampa locale, il commando era a caccia di un barone della droga locale. Gli assalitori avevano cercato il narcotrafficante presso il suo domicilio, senza successo. Al commando era stato però detto che l'uomo si trovava in chiesa. Una volta giunto sul posto, il commando ha cominciato a sparare all'impazzata, colpendo anche i fedeli. Il governatore di Anambra, Willie Obiano, ha visitato il luogo dell'attacco."