domenica 6 agosto 2017

Caritas Ambrosiana
(Foto: ultima uscita pubblica del cardinale Tettamanzi in occasione della Visita pastorale di Papa Francesco a Milano il 25 marzo scorso) «La scomparsa del cardinale Tettamanzi rappresenta una grave perdita per Chiesa ambrosiana e universale. A lui sono particolarmente grato per la sua continua infaticabile testimonianza di vicinanza agli ultimi, agli indifesi, ai piccoli. Una testimonianza alimentata dalla Parola ed espressa con le opere.Tra le tante, ne voglio in particolare ricordare due: Il Fondo Famiglia Lavoro voluto dal Cardinale con straordinaria lungimiranza nel 2008 all’inizio della lunga crisi economica quando in pochi ne avevano compreso ancora la gravità; e ancora prima, nel 2004, la Fondazione antiusura San Bernardino, istituita da lui, sul modello di quella che aveva promosso precedentemente a Genova e che subito venne adottata dalle altre Diocesi lombarde.
A ben vedere entrambe queste “opere” sono caratterizzate da un tratto comune: una stessa radicale istanza pedagogica per la sobrietà, la solidarietà, l’uso del denaro, stili di vita responsabili, valori che restano tra le eredità più profonde di questo indimenticabile Pastore»
Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana e presidente della Fondazione San Bernardino.