sabato 15 luglio 2017

Stati Uniti
Da un giudice delle Hawaii un altro colpo al Muslim Ban
L'Osservatore Romano
Non c’è pace per il Muslim Ban, il divieto di ingresso negli Stati Uniti d’America a cittadini provenienti da sei paesi musulmani, varato con non poche difficoltà dall’amministrazione di Donald Trump. Ieri il segretario americano alla giustizia, Jeff Session, ha infatti annunciato che ricorrerà direttamente alla corte suprema contro il nuovo colpo inflitto al provvedimento da parte di un giudice delle Hawaii.
In attesa che a ottobre la corte suprema si pronunci in modo definitivo sul decreto, il giudice hawaiano ha infatti esteso l’esenzione dalle misure del bando ai nonni che abbiano nipotini negli Stati Uniti, non prevista invece dalla normativa. Il giudice distrettuale, Derrick Watson, ha infatti stabilito che la sentenza di fine giugno — quella che ha permesso l’entrata in vigore temporanea dell’ordine esecutivo «per quelle persone che non hanno relazioni con persone o entità negli Stati Uniti» recita il testo del decreto approvato — non poteva comprendere i nonni.
L’amministrazione Trump ha interpretato la sentenza in modo restrittivo e ha inserito nel divieto nonni e nipotini, suoceri e generi, cognati, zii e cugini.
Una lettura «impropriamente restrittiva», secondo il magistrato delle Hawaii. «Per esempio — ha spiegato al riguardo il giudice Watson — il buon senso indica che i nonni sono la quintessenza dei membri della famiglia».
In sostanza, dunque, continua il braccio di ferro tra l’amministrazione del presidente Donald Trump e i magistrati locali. Fin dal primo decreto, infatti, giudici di diversi stati dell’unione — tra cui anche le Hawaii — hanno impugnato il provvedimento contestandone la costituzionalità.
Tanto che la Casa Bianca è stata costretta a ritirarlo più volte e a ripresentarlo con modifiche. Il bando, che le organizzazioni per i diritti umani considerano discriminatorio verso i musulmani, riguarda gli arrivi da Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen.

L'Osservatore Romano, 15-16 luglio 2017