venerdì 14 luglio 2017

Spagna
Ad Ávila il Movimento mondiale dei lavoratori cristiani. Per una vita degna
L'Osservatore Romano
Si svolgeranno dal 15 al 21 luglio ad Ávila, in Spagna, il seminario internazionale e l’assemblea generale del Movimento mondiale dei lavoratori cristiani (Mmtc). Parteciperanno ai due eventi una vasta rappresentanza della Chiesa in Spagna e numerosi responsabili del mondo del lavoro. Saranno presenti, tra gli altri, il cardinale arcivescovo di Valladolid, Ricardo Blázquez Pérez; il segretario generale della Confederación sindical de comisiones obreras, Unai Sordo; il segretario generale della Union general de trabajadores, Pepe Álvarez; il segretario generale della Unión sindical obrera, Julio Salazar; il segretario esecutivo della Confederazione europea dei sindacati, Montserrat Mir, e il direttore dell’ufficio dell’Organizzazione internazionale del lavoro in Spagna, Joaquín Nieto.
Movimento di educazione, di formazione e di evangelizzazione, l’Mmtc fonda il proprio impegno sulla fede in Gesù Cristo, sul Vangelo e sulla dottrina sociale della Chiesa. Si rivolge a operai e operaie, disoccupati, persone in situazioni di precariato, pensionati, casalinghe, che, raccogliendo le sfide dei tempi, si impegnano insieme ad altri — qualunque sia la loro razza, cultura o religione — per migliorare le proprie condizioni di vita e costruire una società senza esclusi.
Il programma dei lavori prevede numerosi dibattiti e tavole rotonde sulla situazione economica e sulla crisi occupazionale nel mondo contemporaneo. Apriranno i lavori, sabato 15, interventi di monsignor Jesús García Burillo, vescovo di Ávila, del sindaco della città, del presidente e del copresidente dell’Mmtc. Seguirà il discorso di monsignor Carlos Manuel Escribano Subías, vescovo di Calahorra y La Calzada - Logroño, nonché consigliere dell’Azione cattolica.
Domenica 16 si svolgerà un dibattito sul tema «Punto di vista della situazione lavorativa», mentre lunedì 17 è previsto l’intervento di monsignor Antonio Ángel Algora Hernando, vescovo emerito di Ciudad Real e responsabile della pastorale per il lavoro, il quale illustrerà il pensiero di Papa Francesco in relazione al lavoro dignitoso. Giovedì 20, a conclusione della giornata, il cardinale Blázquez Pérez presiederà la concelebrazione eucaristica in occasione del cinquantesimo anniversario del Movimento mondiale dei lavoratori cristiani. L’Mmtc conta quarantasei movimenti membri effettivi e otto membri corrispondenti che, con altri diciannove gruppi di contatto, portano la sua presenza in settantanove paesi così distribuiti: Africa (27), Asia (13), Europa (17), Medio oriente (2), Nord America (9), Sud America (11).
L'Osservatore Romano, 13-14 luglio 2017