venerdì 21 luglio 2017

Vatican Insider
(Luca Attanasio) Sfida all’ultima scheda tra l’attuale presidente Uhuru Keniatta e il leader dell’opposizione Odinga. Tra notizie di scontri e “hate speeches”, si diffondono timori di nuove violenze. La voce del vescovo Cornelius Arap Korir, presidente della Commissione cattolica Giustizia e Pace. Mancano poco più di due settimane alle elezioni in Kenya dell'8 agosto e, assieme alle tensioni, salgono di giorno in giorno i timori di scontri tra varie fazioni. La memoria delle violenze seguite alle elezioni del dicembre 2007, quando i morti furono oltre 1.200 e più di 400mila quelli costretti alla fuga, è ancora fresca, mentre le tensioni sociali, dovute a povertà endemiche in varie zone del Paese, siccità e corruzione diffusa nella classe politica, contribuiscono a fare salire la temperatura.  (...)