venerdì 21 luglio 2017

Italia
Settimana teologica a Camaldoli
L'Osservatore Romano
Si svolgerà dal 6 all’11 agosto al monastero di Camaldoli, in provincia di Arezzo, la Settimana teologica dedicata al tema «Le Chiese protestanti: tra storia e teologia». L’iniziativa è promossa dalla comunità di Camaldoli in collaborazione con l’Associazione teologica italiana e la Facoltà valdese di teologia di Roma.
L’appuntamento — spiega al Sir don Vito Mignozzi, direttore dell’Istituto teologico pugliese Regina Apuliae di Molfetta e consigliere dell’Associazione teologica italiana — sarà un’occasione di formazione storico-teologica sui temi principali della Riforma protestante.
Infatti, la ricorrenza del quinto centenario dell’inizio della Riforma «offre un’opportunità singolare per familiarizzare con la ricchezza delle comunità ecclesiali nate in seno al movimento riformatore, con alcuni temi teologici dibattuti (giustificazione, cena del Signore, ministero pastorale) e con i passi nel cammino ecumenico che la Chiesa cattolica ha mosso, soprattutto a partire dal concilio Vaticano II» e maturati nella fase post-conciliare, con un approfondimento del dialogo luterano-cattolico.
Sono previsti interventi tra gli altri di don Cristiano Bettega, direttore dell’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo della Conferenza episcopale italiana, con la relazione «Un cammino aperto. Sguardo alla concretezza dell’ecumenismo», dei pastore valdesi Fulvio Ferrario («Per grazia soltanto. L’annuncio della giustificazione nella fede della Riforma»), Letizia Tomassone («Cena del Signore: prospettive teologiche») e Pawel Gajewski («Storia e teologia delle Chiese valdesi attraverso le confessioni di fede»), del pastore luterano Lothar Vogel, della teologa cattolica Serena Noceti, dei sacerdoti Vito Mignozzi, Daniele Moretto e Angelo Maffeis, e di alcuni monaci camaldolesi.
L'Osservatore Romano, 20-21 luglio 2017