venerdì 23 giugno 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
 *** Rinunce e nomine
*** Messa a Santa Marta. Omelia del Papa

«Ognuno di noi può dire “io sono uno scelto un prescelto, una prescelta”», con la certezza di un Dio che «gioca forte» fino «a legarsi a noi» facendosi autoprigioniero «per amore» e avendo come criterio «la piccolezza». Perché se «Dio si è fatto piccolo, solo i piccolo possono ascoltarne la voce». È «il grande mistero» che Francesco ha rilanciato nella messa celebrata venerdì mattina, 23 giugno, a Santa Marta.
«Nella preghiera all’inizio della messa — ha fatto subito notare il Papa — abbiamo lodato Dio perché nel cuore di Gesù ci dà la grazia di celebrare con gioia i grandi misteri della nostra salvezza, del suo amore per noi: cioè celebrare la nostra fede; celebrare il fatto che noi crediamo che lui ci ama, lui si è immischiato con noi nel cammino della vita e ha dato suo Figlio, e la vita del suo Figlio, per il nostro amore».

E poi, ha aggiunto, «sono due le parole che nella prima lettura — tratta dal libro del Deuteronòmio (7, 6-11) — attirano l’attenzione: scegliere e piccolezza».
L'Osservatore Romano
*** Udienza di Papa Francesco ai partecipanti alla 75° Convention del “Serra International”
 - "Nessun cristiano può entrare nell’esperienza trasformante dell’amore di Dio se non è disposto a mettere in discussione sé stesso, ma resta legato ai propri progetti e alle proprie acquisizioni consolidate"
Alle ore 12 di questa mattina, nell’Aula Paolo VI, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i partecipanti alla 75a Convention del “Serra International” sul tema: “Siempre adelante. Il coraggio della vocazione”, che è in corso a Roma, dal 22 al 25 giugno 2017.
Discorso del Santo Padre
Signor Cardinale, Eccellenza,
cari fratelli e sorelle,
con gioia saluto tutti voi che, da molte parti del mondo, siete venuti a celebrare il vostro Convegno Internazionale col motto “Siempre adelante. Il coraggio della vocazione”. Con la letizia del Vangelo e l’audacia tipica della missione cristiana, vi siete radunati per riscoprire, alla scuola del Maestro, il senso di ogni vocazione cristiana: offrire la propria vita in dono, “ungendo” i fratelli con la tenerezza e la misericordia di Dio. Ringrazio il Presidente di Serra International, Dottor Dante Vannini, per il saluto che mi ha rivolto, e vorrei riprendere una sua espressione, che mi sembra centrale nell’esperienza della fede: essere amici.
[Text: Italiano, English]
*** Viaggio Apostolico di Sua Santità Francesco in Colombia (6-11 settembre 2017) - Programma
Tweet
- "Andate, raggiungete tutte le periferie! Andate, e là siate Chiesa, con la forza dello Spirito Santo."