giovedì 1 giugno 2017

Vaticano
Sala stampa della Santa Sede
Pubblichiamo di seguito il telegramma di cordoglio per la morte, avvenuta ieri, del Cardinale Lubomyr Husar, del Titolo di S. Sofia a Via Boccea, Arcivescovo Maggiore emerito di Kyiv-Halyč, inviato dal Santo Padre Francesco a S.B. Sviatoloslav Shevchuk, Arcivescovo Maggiore di Kyiv-
Halyč:
Telegramma del Santo Padre
S.B. SVIATOSLAV SHEVCHUK
ARCIVESCOVO MAGGIORE DI KYIV-HALYČ
HO APPRESO LA NOTIZIA DELLA SCOMPARSA DEL SIGNOR CARDINALE LOBOMYR HUSAR ARCIVESCOVO MAGGIORE EMERITO DI KYIV-HALYČ ED ELEVO FERVIDE PREGHIERE A DIO PERCHE’ CONCEDA IL RIPOSO ETERNO A QUESTO ZELANTE PASTORE. MI UNISCO SPIRITUALMENTE AI FEDELI DI CODESTA COMUNITA’ DIOCESANA DOVE EGLI ESERCITO’ IL MINISTERO PASTORALE, ADOPERANDOSI CON SOLLECITUDINE PER LA RINASCITA DELLA CHIESA GRECO-CATTOLICA UCRAINA.
RICORDO LA SUA TENACE FEDELTA’ A CRISTO, NONOSTANTE LE PRIVAZIONI E LE PERSECUZIONI CONTRO LA CHIESA, COME ANCHE LA SUA FECONDA ATTIVITA’ APOSTOLICA PER FAVORIRE L’ORGANIZZAZIONE DEI FEDELI GRECO-CATTOLICI DISCENDENTI DALLE FAMIGLIE FORZATAMENTE TRASFERITE DALL’UCRAINA OCCIDENTALE, NONCHE’ IL SUO SFORZO DI TROVARE VIE SEMPRE NUOVE DI DIALOGO E DI COLLABORAZIONE CON LE CHIESE ORTODOSSE. NELL’ESPRIMERE LE MIE CONDOGLIANZE AI FAMILIARI DEL COMPIANTO PORPORATO, AL CLERO E A QUANTI HANNO BENEFICIATO DEL SUO MINISTERO EPISCOPALE, DI CUORE IMPARTO LA CONFORTATRICE BENEDIZIONE APOSTOLICA, QUALE SEGNO DI FEDE E DI SPERANZA CRISTIANA NEL SIGNORE RISORTO
FRANCISCUS PP.