sabato 24 giugno 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienze, riunce e nomina, Lettera a Inviato speciale
*** Udienza del Papa ai partecipanti al Capitolo Generale della Congregazione della Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo (Risurrezionisti)
Cari fratelli,
vi accolgo con gioia in occasione del vostro Capitolo Generale. Ringrazio il Superiore Generale per le sue parole; e, attraverso di voi, saluto tutti i vostri confratelli presenti in quindici Paesi di quattro continenti.
Figli spirituali di Bogdan Janski, apostolo dei polacchi emigrati in Francia durante il secolo XIX, siete nati per testimoniare che la Risurrezione di Cristo è alla base della vita cristiana, per annunciare l’esigenza della risurrezione personale e sostenere la comunità nella sua missione al servizio del Regno di Dio.
In stretto rapporto con il carisma dell’Istituto, avete scelto per questo Capitolo il tema “Testimoni della presenza del Signore Risorto: dalla comunità al mondo”. Vorrei soffermarmi su tre espressioni.
1. Testimoni della presenza del Signore Risorto: vale a dire missionari, apostoli del Vivente. Per questo vi propongo come icona Maria Maddalena, l’apostola degli apostoli, che al mattino di Pasqua, dopo aver incontrato Gesù Risorto, lo annuncia agli altri discepoli. Lei cercava Gesù morto e lo trova vivo. E questa è la gioiosa Buona Notizia che porta agli altri: Cristo è vivo e ha il potere di vincere la morte e darci la vita eterna.
[Text: Italiano, English]
*** Udienza di Papa Francesco ai partecipanti al Trofeo di Nuoto “Sette Colli”
Cari amici della Federazione Italiana Nuoto e atleti partecipanti al Trofeo “Sette Colli” in corso a Roma,
buongiorno e benvenuti!
Ringrazio il Presidente della Federazione per le parole con cui ha introdotto il nostro incontro.
Sono giorni di gioia e di entusiasmo per voi e per gli sportivi che vi seguono, perché lo sport è anche festa. Una festa non priva di contenuti, perché trasmette valori sempre più necessari in una società come la nostra, che viene definita “liquida”, priva di punti di riferimento saldi. Il vostro sport si fa nell’acqua, ma non è “liquido”, anzi, è molto “solido”, richiede impegno costante e forza d’animo.
Per questa familiarità che avete con l’acqua, mi fa piacere ricordare le parole di san Francesco d’Assisi: «Laudato si’, mi Signore, per sora acqua, la quale è molto utile et umile et pretiosa et casta».Il vostro sfidarvi, gareggiare, vivere a contatto con l’acqua possa essere anche un contributo ad una diversa cultura dell’acqua: l’acqua è vita, senza acqua non esiste la vita. E parlare di vita è parlare di Dio, origine e sorgente della vita, e anche la nostra vita cristiana inizia nel segno dell’acqua, col Battesimo.
Sala stampa della Santa Sede

Tweet- "La misericordia riscalda il cuore e lo rende sensibile alle necessità dei fratelli con la condivisione e la partecipazione".