giovedì 15 giugno 2017

Aci sampa
(Andrea Gagliarducci) Una “salutare decentralizzazione”, nelle parole di Papa Francesco, è l’obiettivo della riforma della Curia che viene discussa dal Consiglio dei Cardinali, che si è riunito dall’11 al 13 giugno, portando avanti i discorsi già avviati. In particolare, è stato proposto una sorta di maggiore coinvolgimento dei laici e delle Chiese locali nelle consultazioni che precedono la nomina di un vescovo, e anche la possibilità di trasferire alcune facoltà dei dicasteri romani ai vescovi locali o alle conferenze episcopali. (...)