giovedì 29 giugno 2017

L'Espresso
Il cardinale, accusato di "gravi abusi sessuali", dichiara alla stampa la sua innocenza: "le accuse sono false, considero l'idea stessa di abuso sessuale un crimine orribile". Tempesta in Vaticano dopo la notizia che il cardinale australiano George Pell, ex arcivescovo di Melbourne e poi di Sydney e dal 2014 prefetto degli Affari economici del Vaticano, è stato incriminato per gravi reati sessuali su minori. La polizia australiana dello Stato di (...)