sabato 10 giugno 2017

Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
(LB) L'arcivescovo  di Tlalnepantla (Messico), cardinale Carlos Aguiar Retes, è stato ricevuto giovedì scorso in Udienza da Papa Francesco. Il conosciuto porporato messicano, 67 anni, si trova in Italia perché, domani, domenica 11 giugno, alle ore 18, prenderà possesso del Titolo dei Santi Fabiano e Venanzio a Villa Fiorelli, Via Terni, 92, Roma. Il presule è stato creato cardinale dal Papa nel Concistoro del 19 novembre 2016. L'annuncio però della creazione di 13 nuovi porporati, tra cui Aguiar Retes, era stato fatto il 9 ottobre.
Il prestigioso cardinale latinoamericano, secondo diverse fonti, appare come il candidato più accreditato per succedere all'attuale arcivescovo di Città del Messico, card. Norberto Rivera che presentò in questi giorni la sua rinuncia poiché il 6 giugno ha raggiunto il limite di età (i 75 anni come indica il Codice di Diritto Canonico). Secondo queste analisi il card. Aguiar Retes dovrebbe dunque diventare relativamente presto il nuevo Arcivescovo Metropolita di Città del Messico nonché Primate del Paese.
Il card. Aguiar, va ricordato, era il Presidente dell’importante Episcopato messicano durante la Quinta Conferenza generale degli Episcopati dell’America Latina, in Aparecida (Brasile 2007) e lavorò in stretto contato con l’allora card. J. M. Bergoglio, responsabile della Commissione che doveva redigere il documento conclusivo. Il suo lavoro fu molto apprezzato da Benedetto XVI che lo nominò Arcivescovo Metropolita di Tlalnepantla nel 2009. Da sempre Aguiar è stato un ponte molto autorevole tra gli episcopati latinoamericani, tra cui gode di altissima simpatia e autorità, e la Sede Apostolica. Il suo lavoro alla testa del coordinamento ecclesiale del Celam spesso viene ricordato e sottolineato come uno fra i più brillanti e fruttiferi degli ultimi decenni. E’ ben nota in Messico e altrove la sua vicinanza a Papa Francesco con il quale più di una volta si sono palesati moltissime condivisioni di fronte a questioni, problemi e sfide importanti.
Mons. Carlos Aguiar Retes è nato il 9 gennaio 1950 a Tepic. È stato alunno del Seminario di Tepic, e ha proseguito gli studi nel Seminario di Montezuma (USA) e di Tula. Successivamente ha conseguito la Licenza in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma e il Dottorato in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana. È stato ordinato sacerdote il 22 aprile 1973.
Come sacerdote è stato Vicario parrocchiale, Rettore del Seminario di Tepic e contemporaneamente Presidente dell’Organizzazione dei Seminari Messicani (OSMEX) e Membro del Consiglio Direttivo dei Seminari Latinoamericani. È stato poi Rettore della Residenza Juan XXIII per sacerdoti della Pontificia Università di Messico e Professore di Sacra Scrittura nella medesima Università. Il 28 maggio 1997 è stato nominato Vescovo di Texcoco e ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 29 giugno successivo. Il 5 febbraio 2009 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Arcivescovo Metropolita di Tlalnepantla. Dal 2006 al 2012 è stato Presidente della Conferenza Episcopale del Messico, dopo esserne stato Segretario generale dal 2004 al 2006.
Ha ricoperto diversi incarichi nel CELAM (Consiglio Episcopale LatinoAmericano): Segretario Generale dal 2000 al 2003; Primo Vice-Presidente dal 2003 al 2007 e infine Presidente dal 2011 al 2015. Nell’ottobre 2014 e poi anche nell’ottobre 2015 Papa Francesco lo ha chiamato a partecipare alle due rispettive Assemblee del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia.