martedì 20 giugno 2017

Vatican Insider
(Domenico Agasso jr) Nella lettera - mandata da Caffarra a nome anche di Brandmüller, Burke e Meisner - chiedono udienza per far presente al Papa le loro critiche su «Amoris laetitia» e le relative interpretazioni. Un’udienza per avere una risposta che chiarisca i «dubia». La risoluzione della situazione di «confusione e smarrimento, soprattutto nei pastori d’anime, “in primis” i parroci», a causa delle varie interpretazioni dell’«Amoris Laetitia», in particolare per ciò che riguarda l’accesso alla comunione per i divorziati risposati. Queste le motivazioni e le richieste della lettera (...)