sabato 3 giugno 2017

Vaticano
Annunciato dal Pontefice per l’ottobre 2019 nel centenario della «Maximum illud». Un mese di preghiera per le missioni
L'Osservatore Romano
Un mese «straordinario di preghiera e riflessione sulla missio ad gentes». Lo ha annunciato il Papa per l’ottobre 2019, nel centenario della lettera apostolica di Benedetto XV Maximum illud, ricevendo il 3 giugno i partecipanti all’assemblea delle Pontificie opere missionarie (Pom). Esprimendo preoccupazione sul fatto che le Pom siano «spesso ridotte a un’organizzazione che raccoglie e distribuisce, a nome del Papa, aiuti economici», Francesco ha confidato di aver «accolto con molto favore la proposta» elaborata assieme alla Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. E ha affidato «questo processo di urgente riforma» all’intercessione dei santi Carlo Lwanga e compagni martiri ugandesi.
Nel discorso il Pontefice ha citato oltre al documento di Benedetto XV anche l’esortazione apostolica Evangelii nuntiandi di Paolo VI, magna carta dell’impegno missionario post-conciliare. Infine ha auspicato che il mese straordinario «sia un tempo propizio affinché la preghiera, la testimonianza di tanti santi e martiri della missione, la riflessione biblica e teologica, la catechesi e la carità missionaria contribuiscano ad evangelizzare anzitutto la Chiesa».
L'Osservatore Romano, 3-4 giugno 2017