venerdì 23 giugno 2017

Radio Vaticana
Continua la pioggia di missili contro le postazioni dei jihadisti dello Stato islamico in Siria: partono da navi militari russe nel Mediterraneo orientale e colpiscono gli insediamenti della provincia siriana di Hama. Intanto nel nord est, arrivano i primi convogli umanitari dopo due anni di isolamento dei civili. Una soluzione politica ancora non c'è, mentre le vittime civili aumentano: oltre 470 dall’inizio di maggio secondo fonti (...)