martedì 6 giugno 2017

Colombia
Iniziativa a Cartagena de Indias in attesa del Papa. La strada dei diritti umani
L'Osservatore Romano
L’hanno chiamata “Ruta verde (cammino verde, ndr) di Papa Francesco”: è l’iniziativa che la Chiesa cattolica in Colombia vuole promuovere nella città di Cartagena de Indias (sulla costa nord del paese) per promuovere il rispetto dei diritti umani. “Ruta Verde” prevede la piantumazione di dodicimila alberi in occasione della visita che il Santo Padre compirà nella città colombiana il prossimo 10 settembre.
A Cartagena de Indias c’è la chiesa di San Pedro Claver, gesuita spagnolo del XVI secolo che dedicò la sua vita a lavorare per gli schiavi. Per il parroco, padre Jorge Camacho, l’iniziativa della “Ruta verde” è anche un programma pedagogico rivolto soprattutto ai giovani per far comprendere che «il Papa è già qui. Non dobbiamo aspettare il 10 settembre, perché il suo messaggio ci è già giunto in diversi modi. La sua enciclica Laudato sì’, per esempio, è un messaggio rivolto anche a noi di Cartagena perché ci parla del rapporto tra povertà e degrado ambientale; della cultura dello scarto, degli effetti del cambiamento climatico nelle città come la nostra. Questa iniziativa della Chiesa mira a far diventare Cartagena una città giusta, accogliente, dove la vita è rispettata e dove le persone possono vivere con dignità».
Inoltre — ha ricordato il sacerdote — la “Ruta verde” di Francesco ha anche un intento ecologista, grazie alla decisione di piantare fin da subito dodicimila alberi in tutta la città: «La nostra civiltà della produzione e del consumo — riflette padre Jorge Camacho — ci ha portati a non apprezzare a sufficienza le cose che abbiamo, che vengono usate e gettate via velocemente, alimentando discariche con rifiuti che la natura non può far rientrare nel ciclo naturale». L’iniziativa inoltre cerca di promuovere il concetto di “riappropriazione del territorio”, attraverso «la protezione delle mangrovie, delle barriere di corallo e della vita in generale».
L'Osservatore Romano, 6-7 giugno 2017